Adesione all’appello del SG ONU sulla violenza di genere e sul Covid-19
PDF Stampa
Venerdì 10 Aprile 2020

 

SAN MARINO - Le misure per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19 hanno portato milioni di persone al mondo a passare la maggior parte del proprio tempo in casa, causando indirettamente una crescita esponenziale degli episodi di violenza domestica e di genere su scala globale.

Anche se per ora non sono pervenute segnalazioni di abusi domestici sul Titano, la Repubblica di San Marino ha accolto immediatamente l'appello del Segretario Generale delle Nazioni Unite António Guterres sulla violenza di genere e COVID-19. È infatti assolutamente necessario continuare a portare avanti le iniziative di assistenza e di prevenzione del fenomeno attraverso politiche nazionali e globali concrete e costanti, che risultano ancora più centrali alla luce dell'attuale emergenza sanitaria.

Nell'appello si sottolinea l'importanza delle donne nella gestione della crisi: il 70% degli operatori sanitari e sociali, oltre che di coloro che si dedicano ad attività assistenziali non retribuite su scala globale, sono appunto di sesso femminile. Quanto mai necessario, dunque, assicurarsi che le donne e le loro problematiche siano prese in considerazione in tutte le decisioni adottate a contrasto dell'epidemia.

Unendosi al coro di importanti attori nel panorama internazionale, la Segreteria di Stato per gli Affari Esteri ha voluto mandare un messaggio forte e chiaro a sostegno all'appello del Segretario Generale Guterres, così come alle attività delle Nazioni Unite in merito al contrasto della violenza di genere in tutte le sue forme.

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online