Università, confermata la partnership con la multinazionale USA Lear Corporation
PDF Stampa
Martedì 05 Settembre 2017

 

La collaborazione fra l'Università degli Studi della Repubblica di San Marino e la Lear Corporation, multinazionale di base negli Stati Uniti attiva nel campo della produzione e del design di interni per automobili con 136.000 dipendenti e oltre 200 sedi, viene confermata per il secondo anno consecutivo. Il progetto che nei mesi scorsi ha portato una coppia di studenti del corso di laurea in Design nelle sedi di Detroit per un periodo di stage prosegue infatti con la selezione di altri due iscritti ai quali viene garantita un'opportunità di spessore professionale e umano.

"Nell'epoca globale di oggi è estremamente importante per gli studenti acquisire un'esperienza internazionale nel loro campo di studio", afferma a proposito Carlo Dall'Olmo, di origini sammarinesi e fra i promotori dell'iniziativa. "La borsa di studio concessa ogni anno a due studenti di Design per gentile concessione della Lear Corporation e del suo amministratore delegato, Matt Simoncini, offre notevoli vantaggi a tutti i partecipanti: agli studenti, all'Ateneo e alla ditta. I due ragazzi diventano studenti globali – prosegue l'ex console a disposizione del Titano - viaggiano e vivono per due mesi a Detroit, centro internazionale dell'industria automobilistica, venendo a contatto con il mondo della tecnologia avanzata di Lear Corporation. Oltre al periodo di tirocinio la borsa di studio comprende i costi di trasporto, l'alloggio, un'auto per il trasporto e uno stipendio. Il programma attuato da Simoncini, la cui madre è originaria di San Marino, è al suo secondo anno ed è diretto da Barney Theisen. Gli studenti selezionati nella passata edizione, Roberto Giacomo e Filippo Onofri, hanno ricevuto molti elogi da Simoncini rispetto alla loro etica del lavoro, al loro entusiasmo e alla loro produttività. Questo dimostra l'eccellente preparazione ricevuta all'Università di San Marino. Quest'anno sono stati selezionati altri due ragazzi, Nicolò Tamagnini e Matteo Brognara. La borsa di studio è un esempio delle grandi opportunità che si creano attraverso le relazioni tra il Titano e i sammarinesi all'estero. Ringraziamo tutti quelli che l'hanno resa possibile".

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online