San Marino, all’ombra dell’ulivo plurimillenario Florea 2013
PDF Stampa
Lunedì 29 Aprile 2013

 

Si apre con una novità l'ottava edizione di Florea, la più importante manifestazione sammarinese dedicata al verde, alla natura, all'ambiente: cambia la sua location. Dal centro storico di San Marino all'area del Santuario di Valdragone uno dei luoghi naturali e paesaggistici più belli del monte Titano. Luogo dove il pubblico potrà ammirare l'Ulivo Gemello Millenario, simbolo della manifestazione e dal 2011 a dimora a San Marino.

Con i suoi 2400 anni d'età è unico al mondo e gli studiosi dell'americana International Orticultural Society, responsabili della sua datazione, ritengono che fu importato in Puglia dagli antichi greci E' una straordinaria e rarissima pianta gemella. Dalla sua radice nascono, infatti, due tronchi distinti, ed è stato importato in Italia, in Puglia, dagli antichi greci attorno al 600 a.c. ed è stato premiato dal (FAS – Fondo Ambiente San Marino) quale straordinario esempio di longevità della sua specie.

"Il nuovo luogo dove si svolge la mostra non è solo più accessibile e comodo per il pubblico di quanto non fosse il precedente – spiegano Mara Verbena di Fior di Verbena e Camilla Barduccci – infatti, parliamo di un'area collocata nella natura e nella nostra bella campagna. Questo ci consente di collare pianti e fiori in una bellissima cornice e di aprire la manifestazione anche a orti e altre tipe di coltivazioni naturali. Temi che interessano un numero sempre più vasto di persone".

E a Florea si potranno così conoscere i prodotti Bio del Consorzio Terre di San Marino. L'associazione raccoglie i migliori produttori vitivinicoli e di alimenti naturali della Repubblica della libertà. Quindi, grande spazio ai prodotti tipici del territorio: vino, olio, pane, conserve, miele, ortaggi. Momento interessante e curioso del programma, la smielatura. Vere arnie, con vere api e dimostrazione di come vengono svuotati i favi e si raccogli il nettare prodotto da questi eccezionali e piccoli insetti.

Mail cuore della manifestazione rimangono i fiori. Tra gli oltre trenta florovivaisti in arrivo da tutta Italia sono segnalare Salvatore Colonna e Nicola Cavina. Colonna presenterà le sue straordinarie orchide, una collezione è costituita da Phalaenopsis, Cattleya, Cambria e Oncidium, e per ognuna di queste saranno in mostra anche una serie vastissima di varietà e ibridi intergenerici. Mentre, Cavina porterà le sue piante di rose. Antiche e moderne ma tutte profumatissime: da quelle Inglesi di David Austin a una selezione di varietà dell'ibridatore francese Delbard, a quelle degli americani Tom Carruth e Chris Bedard.

Come sempre nutrito il numero di collaborazioni e partnership. La manifestazione si svolge con il patrocinio delle segreterie di Stato di San Marino a territorio e ambiente, al turismo, alla cultura, agli affari interni e dell'Ufficio gestione territorio. Sostengono l'evento: Erba Vita, Palace Hotel, Ente Cassa di Faetano, Cassa di Risparmio e Banca di San Marino, Agenzia Mission, Fior di Lavanda, Unosider e Fior di Verbena. Quest'ultima festeggia in questi giorni i suoi 30 anni di attività.