Calenda a Radio 24: “Bene nomine in continuità ma ci vuole governo di unità nazionale”
PDF Stampa
Lunedì 20 Aprile 2020

Nomine: "La continuità in momenti di questo tipo è una cosa positiva, inoltre si tratta di professionisti di grande qualità. Ma nel governo ci sono state tensioni sintomo di un problema più profondo". Così l'europarlamentare e fondatore di Azione Carlo Calenda a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24. "Quest'anno avremo una contrazione del Pil che non c'è stata dal '45 in poi e che non si può affrontare con un governo di parte. Ci aspettano scelte pesanti e c'è bisogno di un governo di unità nazionale politico. Berlusconi è disponibile, la questione riguarda la Lega, capire se vuole dare un contributo per ricostruire il paese o fare la forza irresponsabile che gioca sullo sfascio dell'Italia. In quest'ultimo caso il rischio per il Paese è enorme".

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online