Radiocor, Coronavirus: assicurazioni valutano impatto, all’esame Solvency e cedole
PDF Stampa
Mercoledì 11 Marzo 2020

Le grandi compagnie assicurative italiane sono al lavoro in questi giorni per valutare il possibile impatto del Coronavirus sia a livello finanziario, a partire dunque dall'impennata dello spread (che a sua volta si ripercuote sulla Solvency), sia a livello di business, dove gli effetti negativi si annunciano significativi. La stima, ovviamente, non è semplice, anche perchè non è dato sapere quale sarà la durata (e dunque l'entità) di questo choc. Tuttavia, secondo quanto ricostruito da Radiocor, le valutazioni in corso riguardano tra le altre cose anche la dinamica dei dividendi e se essa, in particolare a valere sul bilancio 2020, potrà rispettare le guidance comunicate a suo tempo al mercato. Per avere un quadro accurato della situazione, è plausibile che i board si avvalgano innanzitutto di uno scenario di rischio aggiornato agli ultimi giorni, per esempio in termini di Solvency Ratio e che, in secondo luogo, tengano conto di una serie di stress test effettuati su diverse variabili - spread su titoli di Stato e corporate bond, curva risk-free, mercati azionari, real estate e inflazione - su cui i bilanci assicurativi sono sensibili. Tutte analisi che diverse compagnie svolgono già con frequenza in situazione ordinarie e che, dunque, avvengono a maggior ragione in un momento simile.

Il cda di Generali, per esempio, giovedì sarà chiamato ad approvare i conti 2019 e la proposta di dividendo, che - nel piano al 2021 - è stato indicato con un trend di crescita "sostenibile". Difficile fare previsioni ma evidentemente l'esame dell'attuale scenario è sul tavolo, anche perchè la compagnia dovrà dare indicazioni sull'evoluzione della gestione nel 2020. Lo stesso vale per Cattolica che riunisce il cda il 18 marzo e ha anch'essa indicato a piano una crescita della cedola mentre Unipol e UnipolSai hanno già deciso i rispettivi dividendi. Il tutto, ovviamente, senza tenere conto di eventuali slittamenti delle assemblee dei soci, chiamate ad approvare le cedole 2019, che potrebbero tuttavia anche dare più tempo alle compagnie per valutare lo scenario.

 

Il Sole 24 Ore Radiocor

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online