Speranza a Radio 24: “Col PD nessun accordo né desistenza, metteremo un candidato in ogni collegio”
PDF Stampa
Lunedì 13 Novembre 2017

"La Boldrini ha detto con nettezza una cosa che io penso e cioè che col Pd in questo momento non si possono fare accordi perché il Pd è il partito del Jobs Act, è il partito della buona scuola, è il partito delle trivelle ed è evidente che in questo momento abbiamo un'agenda politica diversa, altrimenti io non sarei uscito dal Pd e non avrei dato vita a un altro movimento politico." Lo ha dichiarato Roberto Speranza (Mdp) intervistato da Luca Telese nel corso della trasmissione 24Mattino su Radio 24. Telese ha, però, chiesto conto a Speranza anche dei retroscena di questi giorni, su eventuali accordi tecnici, di desistenza, con il Partito democratico. "Stiamo parlando delle elezioni politiche, come si fanno a fare accordi tecnici alle elezioni politiche?" ha smentito Speranza su Radio 24, e ha così continuato: "Con questa legge elettorale - che purtroppo il Pd ha voluto e ha approvato - senza voto disgiunto, l'unico modo per prendere voti è mettere un candidato in ogni collegio e, per come stanno oggi le cose, noi metteremo un candidato in ogni collegio per offrire un'alternativa ai cittadini italiani."

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online