Editoriale: Primo Maggio, Festa per più lavoratori
PDF Stampa
Lunedì 30 Aprile 2018

 

di Alessandro Carli

 

Tra numeri e promesse, anche San Marino si avvia a celebrare la festa dei lavoratori. Ed è a loro che dedichiamo l'apertura di questa settimana. Se sulla salute e sulla prevenzione nei luoghi di lavoro si può e si deve fare molto – il Segretario di Stato alla Sanità ha ammesso che "la Legge di riferimento, la numero 31 del 1998, ha necessità di essere aggiornata ed attualizzata", va resa, crediamo, meno stringente e più in linea con quella europea – conforta portare in evidenza l'impegno che le imprese stanno mettendo in campo per la crescita del Paese, con ricadute positive sull'occupazione. Una ripresa che bisogna cercare di sostenere, cercando di mettere in campo non tanto una serie di sovvenzioni ma piuttosto le condizioni per farle lavorare nella maniera più facile possibile.

La Patrimoniale, oggetto di discussione su cui i componenti della società e delle associazioni stanno dicendo la loro, va a tassare il patrimonio netto delle società. Le imprese del territorio, in particolare quelle associate ANIS, sono molto patrimonializzate. E quello che rappresenta un comportamento virtuoso, con la Patrimoniale risulta essere invece piuttosto penalizzante. Il tutto mentre poco si sta facendo in termini di spending review.

Il nostro ringraziamento quindi va alle imprese, il cui successo si deve anche alle persone che tutti i giorni prestano le proprie professionalità.

Ai lavoratori e agli imprenditori che con grandi sacrifici hanno saputo "tenere duro" nei periodi di massima crisi, gli auguri di buon 1 maggio, con la speranza che tra 12 mesi i livelli di occupazione della Repubblica siano ancora più alti.