Editoriale: politica, la Legge di bilancio
PDF Stampa
Lunedì 19 Dicembre 2016

 

di Alessandro Carli

 

Fatta la squadra (di Governo), adesso vanno portati avanti i programmi. Non saranno festività da trascorrere in panciolle per il nuovo Esecutivo, chiamato a rispettare quanto promesso in campagna elettorale ma soprattutto a varare una serie di iniziative che permettano al Paese di ridisegnare il proprio futuro. La prima, importante scadenza, è in programma il 19 e il 20 dicembre quando, tra le altre cose, verrà votata in prima lettura la Legge di bilancio. Auspichiamo tra la prima e la seconda lettura, il Governo si confronti con le parti sociali per introdurre qualche intervento urgente.

Il 2017 sarà un anno strategico per il Paese. Un anno che dovrà essere all'insegna della definitiva ripresa economica (qualche segnale comunque già si avverte: il settore manifatturiero sta ripartendo e questa crescita deve essere incoraggiata) e delle riforme annunciate, iniziate e lasciate a metà del guado.

Altro capitolo di primaria importanza, quello che riguarda lo scambio di informazioni automatico, che partirà di fatto tra pochi giorni, nel 2017.

Senza poi dimenticare il memorandum d'intesa con Bankitalia e l'accordo di associazione con l'Unione Europea e le varie appendici che, in nuce, si porta dentro, come il passaggio dall'imposta monofase all'IVA.

Insomma, di carne al fuoco ce n'è davvero tanta.

Com'è consuetudine, proseguiremo anche nel 2017 – che coincide con il 25esimo anniversario della nascita di San Marino Fixing – la nostra mission, ovvero quella di informare i nostri lettori dei tanti progetti che il Paese ha messo nell'obiettivo, "mettendoci la gamba" lì dove riscontriamo alcune criticità e lì dove possono essere apportate una serie di migliorie.

Ai nuovi Segretari di Stato quindi, ai nostri lettori e a tutti i cittadini, gli auguri di un Buon Natale.