San Marino, al centro della musica la ricerca della persona
PDF Stampa
Giovedì 11 Ottobre 2012

 

di Saverio Mercadante

 

“Questa iniziativa è nata sulla scorta della mia esperienza quindicinale di insegnante e musicista, e di studioso di filosofia e antroposofia specializzato in Professional Counselling . All’interno di Studio Picasso (centro di produzione musicale della Repubblica di San Marino, ndr) vi sarà la sede del centro musicale, Music Lab: sarà inaugurato il 13 ottobre. I corsi semestrali saranno dedicati al canto moderno, alla chitarra moderna e alla produzione musicale”.

Nicola Rosti lancia una nuova avventura didattica nel campo della musica attraverso un approccio innovativo: al centro lo sviluppo delle possibilità creative della persona che si innestano su una tecnica di alto livello.

“Io insegnerò chitarra elettrica e music production. Ci saranno anche delle master class di finger style curate dal maggiore esponente del genere in Italia, Pietro Nobile. Gli insegnanti di canto saranno Erika Agostini e Alessandro Cangini. I corsi saranno spalmati in quattro ore settimanali. Un’ora e mezza di strumento, armonia. E un laboratorio di studio recording, una iniziativa didattica unica, all’interno della quale viene mostrato il lavoro del musicista in studio: le tecniche di registrazione, l’utilizzo degli effetti, proprio come si lavora durante una produzione musicale di alto livello. Un’altra ora è dedicata al counselling. Un lavoro di gruppo di sviluppo personale su eventuali difficoltà nello studio di registrazione con i membri del gruppo, di dialogo, blocchi psicologici, espansione delle capacità creative. Un percorso, quindi, senza lo strumento, in questa fase”.

“Ecco, questa è una delle caratteristiche - continua Nicola Rosti - che fanno di Music Lab, una iniziativa didattica assolutamente innovativa. Non solo scuola, dunque, per trasmettere conoscenze tecniche, ma lavoro sul musicista a livello personale per sviluppare al massimo le sue risorse creative ed espressive. Intorno alla persona, che è al centro del progetto didattico, si articola l’approccio tecnico. In quindici anni di insegnamento non ho mai trovato questo tipo di percorso di insegnamento. Porto qui la mia esperienza in materie umanistiche, psicologiche e di counselling”.

“I corsi vengono offerti a due livelli: professionale avanzato e intermedio. Per chi già suona, quindi, e vuole ulteriormente specializzarsi, e per chi invece ha una conoscenza musicale modesta. Le lezioni accoglieranno al massimo sette allievi in gruppo. Naturalmente c’è la possibilità di prenotare lezioni private. I costi sono concorrenziali, sono molto al di sotto delle scuole ufficiali. Il corso di produzione musicale, voglio sottolinearlo, non trasmette solo nozioni operative su come si producono i dischi. Attraverso la nostra esperienza di produttori musicali affronteremo tutti i segmenti , dalla sala prove, alla conferenza stampa, all’allestimento di un concerto. Come si lavora con una band, come si prepara una band prima di una registrazione. Come si promuove un disco, le scelte delle strategie nel mercato delle etichette indipendenti, il rapporto con le radio. Insomma, anche tutto quello che c’è prima e dopo il disco prodotto. Dalla pre alla post produzione. Tutto molto pratico, molto realistico”.

“Music Lab offre anche un’altra opportunità ai frequentanti. Siamo in accordo con un nuovo locale sammarinese, il Dejavu di Fiorentino   - conclude il musicista sammarinese - che sarà il quartiere generale della scuola e della Settembre Records (l’etichetta musicale sammarinese fondata da Nicola Rosti, ndr). Gli allievi faranno in questa sede ulteriori esperienze live, come fonico e serata di jam session. A cadenza fissa suoneranno dal vivo i musicisti della nostra etichetta musicale: i Cardiophobia e Pietro Nobile, in primis”.