La multimedialità  è la nuova strada di Fixing
PDF Stampa
Venerdì 24 Luglio 2009

Da un anno esatto faccio parte della famiglia di Fixing. Una famiglia che mi ha accolto nel migliore dei modi, che ogni giorno mi rende orgoglioso.
Quello che avete in mano però è il primo numero del giornale che firmo da direttore responsabile. Ho ricevuto proprio in questi giorni il testimone da Pier Paolo Villani, che a sua volta aveva dovuto raccogliere un fardello pesante, fornendo un prezioso contributo nel mantenere Fixing sulla giusta rotta dopo la prematura, dolorosa scomparsa del suo direttore, Gianni Di Pasquale. E qui un plauso va rivolto anche alla redazione, a Saverio Mercadante ed Alessandro Carli, fino ad arrivare al responsabile commerciale Roberto Parma.Mi soffermo sulle persone più che sui fatti o sui concetti perché un giornale è fatto dai suoi giornalisti, dalle idee che esprimono, dal loro entusiasmo. E qui a Fixing di entusiasmo ne ho trovato parecchio.
In questo anno ho cercato di apportare alcune novità naturalmente senza snaturare l’anima di un giornale che trae la sua forza dalla rigorosità e dall’autorevolezza che si è costruito in più di tre lustri. Al di là della linea editoriale e degli argomenti trattati, in quest’ottica si inserisce la creazione dello Speciale Cultura, nato per contribuire all’allargamento dei confini, anche quelli mentali. Abbiamo realizzato un’apprezzata edizione speciale esclusivamente on line sulle elezioni presidenziali negli USA, più di recente abbiamo ripetuto l’esperimento dando vita ad un giornale quotidiano interamente dedicato al G8 dell’Aquila, scaricabile da internet e sfogliabile sul computer con le notizie praticamente in diretta.
E la multimedialità sarà la quotidianità di Fixing. A settembre partirà infatti il nostro nuovo sito internet, un sito che – già da ora possiamo assicurarlo – sarà diverso da tutti gli altri, sia per la forma che per i contenuti. E poi non vogliamo anticipare altro delle numerose iniziative in cantiere, tanto per non rovinare la sorpresa ai nostri lettori. Diciamo solo che ci piace guardare in avanti, e raccontare il mondo nella sua evoluzione. Non è un caso che proprio oggi Fixing esca in formato addirittura doppio, con uno speciale dedicato alla conquista dello spazio.
Loris Pironi