San Marino, sostegno alla liquidità: l’iter per farne richiesta
PDF Stampa
Mercoledì 02 Dicembre 2020

aiuto economico piccolo

 

di Alessandro Carli

 

Al fine di supportare le esigenze di liquidità dei nuclei familiari e degli operatori economici venutasi a creare nel contesto dell'emergenza da COVID-19, il Congresso di Stato ha disciplinato - con apposito Decreto Legge numero 63 del 2020, ratificato con Decreto Legge nr. 91 del 2020 - le condizioni di rilascio, da parte dell'Ecc.ma Camera, di apposita garanzia sui finanziamenti concessi da istituti finanziari sammarinesi entro il 31 dicembre 2020.

Sino alla data di cessazione della emergenza sanitaria, spiega il DD 91/2020, "sarà garantito ai nuclei familiari residenti e già costituiti alla data del 1° marzo 2020, anche se composti da una persona sola, che si trovano in stato di difficoltà economica e con insufficienti mezzi di sostentamento, un reddito minimo di 580 euro mensili per ogni nucleo familiare, maggiorato di 150 euro per il coniuge o per il convivente more uxorio o per il contraente l'unione civile, e 50 euro per ogni altro convivente del nucleo familiare. Il reddito minimo del nucleo familiare è ulteriormente maggiorato dell'importo pari al 50% del canone mensile di affitto dell'unità abitativa in cui risiede il nucleo familiare come risultante da contratto registrato".

La Segreteria di Stato per le Finanze e il Bilancio rammenta i termini e le modalità per la presentazione delle richieste di finanziamento, di cui al menzionato Decreto, precisando che:

- per le persone fisiche, così come previsto dal comma 7 dell'articolo 7 del Regolamento 3/2020, le domande di ammissione al beneficio ivi previsto, dovranno essere presentate entro e non oltre il 30 novembre 2020 alla Segreteria di Stato per le Finanze e il Bilancio. La modulistica è presente e scaricabile presso il sito www.finanze.sm;

- per gli operatori economici, non essendo stata prevista una data finale di presentazione delle domande agli istituti finanziatori, si invitano i soggetti richiedenti a contattare immediatamente l'istituto bancario prescelto, al fine di predisporre l'idonea documentazione prodromica alla richiesta.

Il richiedente alla richiesta deve allegare la seguente documentazione:

a) copia di un documento di identità;

b) copia dell'eventuale contratto di affitto registrato;

c) copia degli estratti conto o l'elenco delle movimentazioni dei conti correnti dal 1° marzo 2020 fino alla data di presentazione della domanda, di tutti i competenti il nucleo familiare e accesi presso gli Istituti bancari sammarinesi ed esteri.

Viene fatto obbligo al richiedente di indicare anche il numero della San Marino Card di cui è titolare e le coordinate bancarie (IBAN) di un conto corrente acceso presso un Istituto di credito avente sede a San Marino.