IAM srl, gestione rifiuti: dal core business a tante altre attività “satellitari”
PDF Stampa
Martedì 17 Novembre 2020

Mattia Marinelli 

 

di Mattia Marinelli

 

Sembra ieri ma sono già trascorsi più di sei anni dall'apertura della nostra azienda. Era il 2014 quando abbiamo avviato la fase – sempre delicata, come tutte le cose che nascono – di startup. Poi, l'anno successivo, dopo aver calibrato ogni particolare (quindi dal consolidamento dell'impresa al marketing, all'organizzazione e alla logistica), abbiamo avviato a pieni giri il nostro "motore". Già allora avevamo in mente una filosofia ben precisa, ovvero quella di diventare, con il tempo e l'esperienza, un'azienda multiservice che, oltre al core business - quindi la gestione dei rifiuti – fosse in grado di svolgere anche altre attività "satellitari" ma ugualmente professionalizzate. Oggi quel "sogno" è diventato realtà. Non ci fermiamo, certo: sappiamo che è necessario rimboccarsi le maniche e avere sempre uno sguardo rivolto verso il futuro, però "qualcosa" abbiamo già raggiunto. Una tappa, non il traguardo finale. Siccome da cosa nasce cosa, dalla gestione e dalle consulenze legate al nostro core business, abbiamo ampliato il "ventaglio". Cosa è successo? In estrema sintesi, abbiamo ascoltato le richieste dei clienti – sia privati che le aziende - e abbiamo seguito con attenzione l'evolversi del lavoro. Per quanto riguarda gli sgomberi dei locali - quindi cantine, seminterrati, garage, soffitte e tanto altro ancora – si sa che viene "stipato" di tutto: scatoloni, bauli, plastica, carta e cartone, vetro, ferro, eccetera. Eccezion fatta per i materiali che vengono tenuti dai clienti (che spesso non ricordavano di avere "messo via" qualche ricordo, qualche oggetto antico, di famiglia o di gioventù), gli "altri" vengono trasportati in aree adeguate e sicure dal punto di vista ambientale e sanitario. Quello che troviamo deve essere analizzato, separato, recuperato e smaltito: tutte "analisi" che il nostro personale è in grado di compiere. La nostra flotta di camion svolge questo servizio senza problemi in quanto è attrezzata e sempre nel pieno rispetto delle normative. Gli sgomberi ci hanno aperto una "porta" importante: quella dei traslochi. Armadi, credenze, cucine, letti, comodini, eccetera devono essere spostati e ricollocati. La nostra premura è quella di riposizionare tutto nel nuovo luogo nello stesso stato in cui ci è stato dato, prestando la massima attenzione. IAM inoltre è attiva anche nelle sanificazioni e nelle pulizie ordinarie e straordinarie degli uffici, locali e quanto altro: un "campo" diventato purtroppo di estrema attualità a causa dell'emergenza sanitaria da Covid-19. Come i lettori più attenti già sapranno, abbiamo un occhio di riguardo anche le piante, gli alberi e il terreno. In questo senso – e sempre in una visione "multiservice" - abbiamo attivato un'importante collaborazione con "Natura Ambiente" per la gestione e la manutenzione di aree verdi: sfalcio delle erbe e piccoli lavori di manutenzione. Per tutte queste operazioni - verde, traslochi, ecc. - abbiamo richiesto e ottenuto i codici ATECO che ci permettono di operare secondo la Legge. In chiusura, un piccolo aggiornamento: ci siamo dotati dei rilevatori radiometrici. Abbiamo scelto un programma che ci permette di effettuare l'analisi in maniera "mobile": lo si passa lungo tutta la superficie del camion e poi il computer ci fornisce il "responso".