Repubblica di San Marino, le elezioni ai tempi del Covid-19
PDF Stampa
Lunedì 09 Novembre 2020

elezioni box ok

 

In considerazione della situazione epidemiologica da COVID-19 e al fine di assicurare il pieno esercizio del diritto di voto nelle elezioni dei Capitani di Castello e delle Giunte del 29 novembre 2020, gli elettori affetti da COVID-19 o che si trovano in isolamento domiciliare o quarantena, "siano essi ricoverati presso l'Ospedale di Stato che al loro domicilio", sono ammessi al voto tramite personale medico-sanitario appositamente formato, facente parte del Seggio Speciale dell'Ospedale di Stato.

L'ammissione al voto degli elettori di cui all'articolo 1, che si trovano al proprio domicilio, avviene su espressa domanda. A tal fine, l'interessato deve far pervenire la richiesta, dal 18 novembre 2020 e non oltre il 24 novembre 2020, utilizzando l'apposito modulo disponibile sul sito www.elezioni.sm e inoltrarlo via mail all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. del Dipartimento Prevenzione ISS con allegata copia del documento di riconoscimento e del certificato elettorale ricevuto. In alternativa tale richiesta può essere recapitata a mano al Dipartimento Prevenzione ISS da persona delegata e non soggetta alle medesime misure restrittive dell'elettore, dal lunedì al giovedì dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 16:30 e il venerdì dalle 8:30 alle 12:30.

Il Seggio Speciale dell'Ospedale di Stato è implementato da due Scrutatori con qualifica di personale medico – sanitario (brevemente "Seggio Speciale Covid"), cui spetta la raccolta del voto di persone affette da patologia da COVID-19 o poste in isolamento domiciliare o quarantena "viene attivata per ogni 25 richieste di voto di elettori con domicilio diverso, mediante nomina della Commissione Elettorale o del Capo dell'Ufficio Elettorale a ciò delegato, sulla base dell'elenco predisposto e fornito dalla Direzione Generale dell'Istituto Sicurezza Sociale inoltrato entro il quindicesimo giorno precedente la votazione". La Direzione Generale dell'Istituto Sicurezza Sociale individua il personale medico-sanitario primariamente fra coloro che risultano iscritti negli elenchi ufficiali dei Presidenti di Seggio e Scrutatori di cui alla vigente Legge Elettorale. Alla nomina a scrutatore del Seggio Speciale Covid consegue la chiamata in servizio del personale medico-sanitario per il giorno della votazione, ad opera della Direzione Generale dell'ISS. Nel caso in cui il giorno delle elezioni si manifestino situazioni di particolare necessità ed urgenza non contemplate Decreto – Legge numero 191 del 2020, il Seggio Speciale Covid è altresì autorizzato a mettere in atto le azioni più opportune per la raccolta del voto in accordo con l'Ufficio Elettorale, il Dipartimento Prevenzione ISS e la Protezione Civile.

Il personale medico–sanitario componente il Seggio Speciale Covid opera secondo le prescrizioni impartite dal Presidente del Seggio Speciale dell'Ospedale di Stato da cui riceve tutto il materiale elettorale occorrente per la votazione ed al quale consegna le schede votate per l'immissione nelle pertinenti urne dei Castelli della Repubblica: nella raccolta del voto si applicano, per quanto compatibili, le disposizioni di cui ai Decreti Delegati 13 dicembre 2007 n.117 e 23 aprile 2009 n.53 regolanti il voto al domicilio dei malati intrasportabili, assicurando la libertà e la segretezza del voto dell'elettore. In deroga all'art. 31 della Legge n.6/1996 e successive modifiche, è autorizzato l'accesso nella sala delle votazioni (seggio) del personale ausiliario addetto alle operazioni di pulizia e igienizzazione come da prescrizioni contenute nelle apposite linee guida sanitarie.