Premio Nobel Economia 2020 “per i miglioramenti alle teorie delle aste”
PDF Stampa
Mercoledì 21 Ottobre 2020

Nobel Economy 2020

 

di Alessandro Carli

 

La Royal Swedish Academy of Sciences ha deciso di assegnare lo Sveriges Riksbank Prize in Economic Sciences in Memory of Alfred Nobel 2020 a Paul R. Milgrom, Stanford University, USA e Robert B. Wilson, Stanford University, USA "per miglioramenti alla teoria delle aste e invenzioni di nuovi formati d'asta".

 

LE LORO SCOPERTE TEORICHE

 

I vincitori di quest'anno, Paul Milgrom e Robert Wilson, hanno studiato come funzionano le aste. Hanno anche utilizzato le loro intuizioni per progettare nuovi formati di aste per beni e servizi difficili da vendere in modo tradizionale, come le frequenze radio. Le loro scoperte hanno avvantaggiato venditori, acquirenti e contribuenti in tutto il mondo. Le persone hanno sempre venduto cose al miglior offerente o le hanno acquistate da chi ha fatto l'offerta più conveniente. Oggigiorno, oggetti per un valore astronomico passano di mano ogni giorno nelle aste, non solo oggetti per la casa, arte e antichità, ma anche titoli, minerali ed energia. Gli appalti pubblici possono anche essere condotti come aste. Utilizzando la teoria delle aste, i ricercatori cercano di comprendere i risultati delle diverse regole per le offerte e i prezzi finali, il formato dell'asta. L'analisi è difficile, perché gli offerenti si comportano in modo strategico, sulla base delle informazioni disponibili. Prendono in considerazione sia ciò che sanno loro stessi sia ciò che credono sappiano gli altri offerenti. Robert Wilson ha sviluppato la teoria per le aste di oggetti con un valore comune - un valore che è incerto in anticipo ma, alla fine, è lo stesso per tutti. Gli esempi includono il valore futuro delle frequenze radio o il volume dei minerali in una particolare area. Wilson ha mostrato perché gli offerenti razionali tendono a fare offerte al di sotto della loro migliore stima del valore comune: sono preoccupati per la "maledizione del vincitore", cioè di pagare troppo e perdere. Paul Milgrom ha formulato una teoria più generale delle aste che non solo consente valori comuni, ma anche valori privati che variano da offerente a offerente. Ha analizzato le strategie di offerta in una serie di formati d'asta ben noti, dimostrando che un formato darà al venditore entrate attese più elevate quando gli offerenti imparano di più sui valori stimati degli altri durante le offerte.

Nel tempo, le società hanno assegnato agli utenti oggetti sempre più complessi, come le bande orarie e le frequenze radio. In risposta, Milgrom e Wilson hanno inventato nuovi formati per la vendita all'asta simultanea di molti oggetti correlati, per conto di un venditore motivato da un ampio vantaggio sociale piuttosto che dal massimo reddito. Nel 1994, le autorità statunitensi hanno utilizzato per la prima volta uno dei loro formati d'asta per vendere frequenze radio a operatori di telecomunicazioni. Da allora, molti altri paesi hanno seguito l'esempio.

"I laureati in scienze economiche di quest'anno hanno iniziato con la teoria fondamentale e in seguito hanno utilizzato i loro risultati in applicazioni pratiche, che si sono diffuse a livello globale. Le loro scoperte sono di grande beneficio per la società" ha affermato Peter Fredriksson, presidente del Comitato dei premi.