La salute dei cittadini sta a “cuore” alla Repubblica di San Marino
Stampa
Giovedì 17 Settembre 2020

Defibrillatore

 

di Alessandro Carli

 

Utilizzo dei DAE (defibrillatori semiautomatici e automatici) in ambiente extra-ospedaliero: è stato presentato in prima lettura il Progetto di Legge, diretto a favorire la progressiva diffusione e l'utilizzazione al fine di ridurre il tempo di intervento in caso di arresto cardiaco da fibrillazione ventricolare, garantendo la salute della popolazione.

 

UTILIZZO DEFIBRILLATORI SEMI E AUTOMATICI

 

E' consentito l'uso dei DAE in sede extraospedaliera anche al personale sanitario non medico nonché al personale non sanitario che abbia ricevuto una formazione specifica nelle attività di rianimazione cardiopolmonare e la conseguente abilitazione all'utilizzo del DAE. In caso di assenza di personale sanitario o non sanitario formato, nei casi di sospetto arresto cardiaco è comunque consentito l'uso del DAE in ambiente extraospedaliero anche a chi non sia in possesso dei requisiti. La Centrale Operativa 118 San Marino Soccorso è tenuta ad impartire al telefono le istruzioni pre-arrivo sulle manovre di rianimazione cardiopolmonare di base, sull'uso del DAE e a fornire indicazioni sulla posizione più vicina.

 

FORMAZIONE ALL'UTILIZZO DEL DAE

 

L'abilitazione all'uso del DAE è rilasciata, a seguito di corsi formativi, da istruttori certificati di San Marino o da enti internazionalmente riconosciuti nell'ambito del sistema di Emergenza Urgenza. Qualora la certificazione rilasciata a seguito del corso sia conseguita da studenti frequentanti la scuola secondaria superiore, la stessa è valutata ai fini del conseguimento dei crediti formativi per il diploma di maturità.

 

DOTAZIONE E DIFFUSIONE DEI DAE

 

Scopo del Progetto di Legge è incentivare la diffusione dei defibrillatori sul territorio in particolare nei centri commerciali, nei condomini, negli alberghi e nelle strutture aperte al pubblico. È da ritenersi prioritaria l'installazione dei DAE nelle scuole di ogni ordine e grado e nell'università, nonché nelle sedi della pubblica amministrazione in cui siano presenti contemporaneamente almeno 15 dipendenti e che prestino servizi aperti al pubblico, favorendo ove possibile la loro collocazione in luoghi accessibili 24 ore su 24 anche alla comunità. È fatto obbligo, per le società sportive sia professionistiche che dilettantistiche, di dotarsi e impiegare i DAE ed eventuali altri dispositivi salvavita durante le competizioni, gli allenamenti e le trasferte. Presso le sedi degli impianti sportivi deve essere assicurata la presenza dei DAE. La presenza di DAE pubblici gestiti dall'Istituto per la Sicurezza Sociale sul territorio in postazioni fisse, quali totem, teche o postazioni a muro, è indicata con segnaletica internazionale.

 

CAMPAGNE INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE

 

Al fine di promuovere la cultura del primo soccorso in situazioni di emergenza, la Segreteria di Stato per la Sanità e la Sicurezza Sociale, in collaborazione con la Segreteria di Stato per l'lstruzione e la Cultura, l'Università e la Ricerca Scientifica, promuove annualmente negli istituti di istruzione primaria e secondaria una campagna di sensibilizzazione rivolta al personale docente e non docente, al personale amministrativo e tecnico, agli educatori, ai genitori e agli studenti, come messaggio di utilità sociale e di pubblico interesse sull'uso dei DAE. Le iniziative di informazione devono comprendere anche le tecniche di rianimazione cardiopolmonare di base, l'uso del DAE e la disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo.

 

DAE STABILI E OCCASIONALI

 

La presenza di DAE sul territorio, stabile o occasionale su ambulanze impegnate in servizi di supporto sanitario, va comunicata alla Centrale Operativa 118 San Marino Soccorso unitamente ai dati tecnici del defibrillatore; le date di scadenza delle parti deteriorabili; il referente della sua manutenzione.

 

PROCEDURE PER POSSESSO DEL DAE

 

Ogni persona fisica o giuridica, pubblica o privata, in possesso di un DAE o che intenda dotarsene, ai fini della registrazione, deve obbligatoriamente iscriversi nel Registro elettronico DAE ed essere in possesso di regolare contratto di manutenzione che deve essere prodotto ed esibito su richiesta dell'autorità pubblica.

 

MAPPATURA DEI DAE PUBBLICI SUL TERRITORIO

 

Al fine di procedere alla mappatura su apposita cartografia integrata dei defibrillatori presenti in territorio, l'Ufficio Servizio Ingegneria Clinica trasmette alla Protezione Civile i dati relativi all'ubicazione di ogni DAE di proprietà dell'ISS. La mappatura, avvalendosi anche di sistemi cartografici GIS, è messa a disposizione della Centrale Operativa 118 San Marino Soccorso e della Centrale Operativa dei Corpi di Polizia 3 software di telecontrollo delle postazioni fisse pubbliche è gestito dal Servizio Ingegneria Clinica ed è ubicato presso la Centrale Operativa 118 San Marino Soccorso e della Centrale Operativa dei Corpi di Polizia.

 

DISPOSIZIONI FISCALI E DI BILANCIO

 

I costi di adozione, gestione, telecontrollo e manutenzione dei DAE pubblici sono imputati a carico del Bilancio dell'Istituto per la Sicurezza Sociale nei capitoli di spesa di pertinenza. I costi per sostenere iniziative specifiche di formazione, informazione e sensibilizzazione relativamente ai temi della cardioprotezione in ambito scolastico derivanti dalla Legge sono imputati a carico del Bilancio dello Stato nei capitoli di spesa di pertinenza. Il DAE viene considerato bene strumentale in caso di acquisto dello stesso da parte di persone giuridiche, pertanto l'aliquota ad esso applicata è dell'1% secondo l'articolo 2 del Decreto 7 ottobre 2003 n. 135. Il costo di acquisto dei DAR sostenuto dalle persone giuridiche è totalmente deducibile. Il costo dei corsi di formazione all'uso dei DAE, sostenuto dalle persone giuridiche per il personale alle proprie dipendenze, è totalmente deducibile, purché i corsi di formazione siano tenuti da istruttori certificati e regolarmente fatturati.