Come realizzare un team work efficace nell’era “smart”
PDF Stampa
Lunedì 20 Luglio 2020

Simone Donati e Lino Sbraccia

 

di Daniele Bartolucci

 

"Lavorare in team nell'era smart: come realizzare un team work efficace", questo il titolo del prossimo corso di INforma, il sistema di formazione di ANIS, con cui riprende l'attività formativa in aula. Anche il tema scelto con i docenti (Lino Sbraccia e Simone Donati), del resto, si allinea al concetto di ripresa e ritorno al lavoro, affrontando diversi aspetti molto attuali e strategici che tutte le imprese hanno conosciuto e sperimentato durante il periodo di emergenza da Covid-19.

 

COME GESTIRE AL MEGLIO I CAMBIAMENTI POST-COVID

 

"Il lockdown e l'emergenza Covid-19", spiega Lino Sbraccia, "hanno portato delle trasformazioni inattese e molto importanti nel modo in cui si erogano le prestazioni lavorative. In particolare, ci siamo tutti dovuti inventare il cosiddetto lavoro agile: una modalità di lavoro remotata in cui le persone sono distanti l'una dall'altra, lavorando in pratica ognuna per conto proprio. E' una situazione che è destinata a perdurare nel tempo, in qualche forma", avverte Sbraccia, "quindi chi gestisce le risorse umane, i team leader e chiunque gestisca una squadra, deve capire come far funzionare questa squadra con alcune persone in presenze e altre invece che lavorano in remoto". Ed è a tale scopo che il corso "si propone di dare a queste figure responsabili nelle aziende, alcuni strumenti concettuali, metodologici e operativi per gestire questa situazione. Da una parte per gestire il lavoro agile e lo smart working, che non sono sinonimi, dall'altra per capire che questa occasione può essere decisiva per sviluppare alcuni concetti della responsabilità sociale d'impresa, in particolare quelli mirati a una migliore fruizione del lavoro da parte dei dipendenti e una migliore conciliazione con i tempi di vita. In pratica, come combinare questi due aspetti per trarne le massime opportunità e i massimi vantaggi, partendo dal fatto che non si avranno più tutti i dipendenti fisicamente nello stesso spazio e quindi, di conseguenza, cambierà la modalità con cui si organizzerà il lavoro, si misureranno gli obiettivi e si misureranno le prestazioni di ciascun membro della propria squadra".

 

"NECESSARIE NUOVE SKILLS MA ANCHE PIÙ FIDUCIA"

 

"In questo corso", spiega quindi Simone Donati, "andremo quindi a riproporre il team, in questo caso virtuale, come efficace mezzo per la risoluzione dei problemi che le organizzazioni si trovano ad affrontare quotidianamente. Nell'era post Covid, in cui il nuovo paradigma vede la digitalizzazione sempre più come un must, un modo di essere dell'organizzazione, con persone a volte in presenza e altre in remoto, è fondamentale per i team leader di queste squadre anche virtuali possedere alcune skills, competenze, abilità, che possono essere utili per stare nel team in modo efficace. Poi ci sono altre competenze più avanzate, diverse dalle precedenti, che possono aiutare il team leader e gli altri membri del team ad arrivare in modo efficace a raggiungere determinati obiettivi. In questi virtual team, queste competenze diventano ancora più importanti, perché tutti devono sviluppare una nuova concezione del lavorare in gruppo, dello stare insieme: una nuova concezione che ancora più di prima è basata sulla fiducia. Fiducia e comunicazione", avverte Donati, "che sono driver fondamentali non solo per lavorare in team, ma ancora di più per fare squadra in modalità viruale, perché non c'è più un controllo e un monitoraggio dei colleghi o dei subordinati basati sulla presenza fisica. Ciò richiede ancora più fiducia nella capacità e nell'integrità delle persone che collaborano con noi".

 

PROGRAMMA E ISCRIZIONI

 

Tutto questo sarà sviluppato preliminarmente con due contributi video a cura dei docenti del corso, di introduzione ai temi, che saranno inviati agli iscritti prima del primo incontro. Seguiranno quindi due lezioni frontali, con discussione di casi di studio, esercitazioni individuali e di gruppo, oltre a un questionario di valutazione delle soft-skills possedute. Il corso terminerà poi con un follow-up con Zoom Meeting qualche settimana dopo il secondo incontro. I due incontri in aula, di 4 ore ciascuno, si svolgeranno venerdì 24 e venerdì 31 luglio dalle 9 alle 13, mentre il follow-up a distanza dalle 9 alle 11 di mercoledì 30 settembre.

Docenti del corso saranno: Lino Sbraccia, Consulente aziendale, temporary manager e formatore, Presidente della società di consulenza strategica Impact Srl di San Marino, e Simone Donati, Professore a Contratto presso il Dipartimento di Psicologia dell'Università di Bologna, dove insegna nel corso di Laurea Magistrale Internazionale in Work, Organizational and Personnel Psychology e nel Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche. Per iscriversi è sufficiente compilare il modulo online già inviato a tutte le aziende associate ANIS, oppure contattare il dott. Roberto Parma, responsabile di INforma ai seguenti contatti: email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , telefono 0549991719.