Covid-19, le Aree Verdi di San Marino dove poter passeggiare
PDF Stampa
Giovedì 18 Giugno 2020

Covid parco grande grande

 

di Alessandro Carli

 

Covid-19, individuate le modalità e prescrizioni che consentano (in deroga a quanto previsto dall'articolo 1, comma 1, lettera d), del Decreto - Legge 31 maggio 2020 n. 96) gli spostamenti dalla propria abitazione o dimora per i pazienti che, essendo positivi in seguito a esito positivo di tampone molecolare, siano in isolamento domiciliare prolungato. Attraverso il Decreto-Legge numero 100 del 2020 difatti la Repubblica di San Marino è intervenuta – in via sperimentale – sull'utilizzo delle "Aree Verdi". Il provvedimento è entrato in vigore il 9 giugno e durerà sino a che non verrà superata l'emergenza sanitaria. Dopo aver evidenziato che per "isolamento domiciliare prolungato si intende un periodo superiore a 30 giorni" e che "l'ISS può valutare di consentire gli spostamenti anche a pazienti che, pur non avendo superato 30 giorni di isolamento domiciliare, su indicazione del medico curante ne trarrebbero beneficio fisico, psicologico o di altra natura". Gli spostamenti sono limitati all'itinerario tra la propria abitazione/dimora e le aree verdi (o viceversa). La Segreteria di Stato per il Territorio e l'Ambiente, in collaborazione con l'UGRAA, individua le aree verdi destinate a parco pubblico il cui accesso viene temporaneamente dedicato esclusivamente ai pazienti in base a calendari stabiliti nei commi seguenti. La lista delle aree verdi individuate a mente del è trasmessa alla Segreteria di Stato per la Sanità e Sicurezza Sociale, alla Protezione Civile e al Dipartimento Prevenzione ISS per la verifica dell'idoneità all'utilizzo. Verificata l'idoneità, la Segreteria di Stato per la Sanità e Sicurezza Sociale trasmette alle Forze di Polizia la lista delle aree verdi idonee al fine di definire appositi calendari di accesso. I calendari vengono infine trasmessi al gruppo di gestione degli isolamenti per la diffusione dell'informativa ai soggetti in stato di isolamento che ne faranno richiesta.

 

MODALITÀ DI ACCESSO ALLE AREE VERDI

 

I soggetti che intendano recarsi alle Aree Verdi devono osservare le seguenti indicazioni:

a) Telefonare al gruppo di gestione degli isolamenti al numero ISS 0549.994001, il quale tiene traccia di ogni richiesta pervenuta e indica al richiedente in quale area verde recarsi e in quale orario in base alle richieste e alle priorità rilevabili dalle indagini epidemiologiche. Il numero di persone che accedono contemporaneamente alle Aree Verdi può essere contingentato per motivi di sicurezza da parte del gruppo di gestione degli isolamenti. In caso di contingentamenti, la priorità è data a chi si trova in isolamento da più tempo. Su richiesta ed in base alla disponibilità, l'ISS può attivare servizi di trasporto gratuito.

b) Una volta ricevute le informazioni, comunicare alla Centrale Operativa Interforze, al numero 0549.888888, la data e l'ora di uscita e di rientro prevista e la targa del mezzo utilizzato. Il tragitto dal domicilio all'area verde (e viceversa) dev'essere quello più breve. Non è consentito lo spostamento a piedi o con mezzi aperti. Nel tragitto dal domicilio al mezzo di trasporto e dal mezzo di trasporto all'area verde, il soggetto dovrà indossare la mascherina, preferibilmente del tipo ffp2 senza valvola, e avere cura di non entrare in contatto con superfici comuni o altre persone, adottando tutte le misure di distanziamento sociale e corretto uso dei presidi.

Il soggetto che in caso di controllo si trovi in luogo diverso dall'Area Verde indicata; in un percorso non compatibile con quello più breve da o verso l'abitazione o dimora rispetto all'area verde comunicata o che non abbia rispettato gli orari comunicati; sarà punito con la sanzione pecuniaria amministrativa di 1.000 euro.

Le Aree Verdi sono identificate e munite di apposita cartellonistica, da parte dell'UGRAA, che inibisce l'accesso alle persone non autorizzate. Al fine di tutelare la privacy dei soggetti coinvolti, in prossimità e all'interno delle Aree Verdi è interdetto l'utilizzo di videocamere o fotocamere, fatta eccezione per quelle già installate ai fini di videosorveglianza o sicurezza per il controllo del territorio. Le Forze di Polizia possono accedere alle Aree Verdi per controllare il rispetto delle prescrizioni da parte degli utilizzatori e per evitare l'accesso a persone diverse da quelle autorizzate. I soggetti autorizzati a fruire delle Aree Verdi adottano tutte le disposizioni igieniche e le cautele previste dalle norme o eventuali ulteriori disposizioni impartite dal Dipartimento Prevenzione ISS.

Considerata la valutazione, svolta dal Gruppo di Coordinamento per le Emergenze Sanitarie, secondo cui vi è una ridotta esposizione al rischio di contagio, trattandosi di Aree all'aria aperta utilizzate in orari esclusivamente dedicati; considerato altresì che è previsto trascorrano numerose ore tra la presenza di persone COVID-19 positive e la eventuale presenza di altri avventori, non sono necessarie misure di sanificazione aggiuntive a quelle previste all'Allegato 1 del Decreto - Legge n. 96/2020.

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online