Gli interventi del Fondo Servizi Sociali per le spese sostenute nel 2019
PDF Stampa
Venerdì 17 Gennaio 2020

 

Come previsto dal Contratto di Lavoro del Settore Industria ANIS-CSU, è stato sottoscritto l'accordo con cui vengono stanziate le risorse finanziarie da destinare alle aziende, quale contributo parziale per i costi sostenuti per le seguenti iniziative e adempimenti:

1 - corsi di formazione destinati alla crescita professionale di una parte o di tutti i dipendenti;

2 - adempimenti formativi e informativi in materia di "igiene e sicurezza" previsti dalla Legge numero 31 del 1998 (esempi: corsi pronto soccorso, corsi antincendio...);

3 - gli adempimenti dei vari obblighi derivanti dalla normativa 31/98 e dai successivi decreti attuativi (esempi: fatture per visite mediche, Responsabile RSPP, eccetera), escluso l'acquisto di materiale e attrezzature (esempi: no scarpe antinfortunistica, materiale della cassetta di pronto soccorso, manutenzione estintori, eccetera).

4 - conseguimento delle certificazioni qualità e/o ambiente secondo i criteri "ISO" e le normative europee;

5 - mantenimento annuale delle certificazioni qualità e ambiente;

6 - adozione del modello organizzativo di cui alla Legge del 29 luglio 2013 numero 99 ("Responsabilità della persona giuridica");

7 - spese sostenute per modificare la postazione di lavoro o alcuni servizi per l'inserimento lavorativo degli invalidi e dei portatori di deficit ad integrazione della Legge del 29/05/91 numero 71.

Al fine di poter accedere ai contributi erogabili dal Fondo Servizi Sociali per gli interventi effettuati nel 2019 è necessario presentare dettagliata domanda esclusivamente via mail all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Nella domanda è necessario allegare i giustificativi di spesa e indicare anche il codice IBAN, entro il 28 febbraio 2020.

Per le aziende che si sono avvalse dei servizi di consulenza ed assistenza in materia di formazione, certificazione, igiene e sicurezza forniti dall'Associazione Nazionale Industria San Marino, attraverso Assoservizi, le pratiche per le relative richieste di rimborso saranno curate direttamente da quest'ultima.

Il Consiglio di Amministrazione del Fondo Servizi Sociali, una volta esaminate le richieste, ne deliberà l'accoglimento e stabilirà l'entità del finanziamento.