40 anni “tagliati” con grandissima precisione
PDF Stampa
Lunedì 13 Gennaio 2020

Industrie Montanari famiglia

 

di Alessandro Carli

 

Due brand – Tecnomec ed Emmedue – che fanno capo a Industrie Montanari. Questo il biglietto da visita con cui si presenta in quasi tutti i Paesi del mondo il gruppo sammarinese, specializzato nelle lavorazioni meccaniche di precisione e macchine per il taglio e per la lavorazione di materiali. Chiara quindi, come confermano anche i numeri, una vocazione netta all'innovazione e all'internazionalizzazione. "In 40 anni Tecnomec ha avuto uno sviluppo importante grazie a costanti investimenti in tecnologie e in risorse umane. L'obiettivo è quello di essere più presenti e competitivi sui mercati per fornire prodotti di qualità e per dare supporto ai clienti. Grazie a Emmedue, l'impresa aperta 26 anni fa, abbiamo venduto oltre 10.200 macchinari in più di 70 Stati" racconta il Direttore Generale Christian Montanari, oggi al timone di Industrie Montanari assieme alla sorella Ylenia. Emmedue ha inoltre 'disegnato' e quindi immesso sui mercati poco più di 60 modelli in gamma. "Circa l'80% del nostro fatturato proviene dall'estero, Europa e USA". Ed è proprio negli States che il Gruppo ha aperto già da qualche tempo, esattamente nel 2013, una filiale, Emmedue USA. "Il mercato a stelle e strisce ha dinamiche particolari – prosegue -. L'assistenza, soprattutto, viene vista dai clienti come un valore aggiunto imprescindibile". Emmedue USA si avvale di tecnici locali e di un magazzino per i ricambi per "velocizzare" il service di assistenza post-vendita. Negli altri Paesi invece – Brasile, Australia, Russia, Cina, Arabia Saudita, eccetera - i brand di Industrie Montanari sono presenti attraverso dealer.

 

LE DUE UNITÀ


Tecnomec è la "capostipite": è stata fondata nel 1979 da Alfio Montanari ed è specializzata nelle lavorazioni meccaniche di precisione. Anche grazie ai costanti rapporti con la clientela (che, attraverso le singole richieste, fa fare innovazione) nel tempo si è sviluppata per dare una risposta concreta alle esigenze dei mercati. Nello specifico Tecnomec "svolge attività di gestione di commesse finite e lavorazioni a CNC di fresatura, foratura, alesatura, tornitura, su una vasta gamma di materiali tipo alluminio, bronzo, materie plastiche, acciaio inox ed acciai di diversa tipologia". L'unità inoltre è in grado di "eseguire lavorazioni di carpenteria a complemento delle lavorazioni meccaniche e montaggi di gruppi finiti". Vista la sua calibratura, l'attenzione agli aggiornamenti e alle novità sono un mantra in quanto la sua quotidianità è fatta di macchinari ad alta tecnologia e sistemi di controllo all'avanguardia

Emmedue è la divisione nata nel 1993 e si occupa di costruzione macchine per la lavorazione della pietra. Davvero ampia la gamma di prodotti: si va dalle taglierine per il settore edile alle fresatrici e ai centri di lavoro per piccoli, medi e grandi laboratori.

"Il punto di forza di Emmedue – rimarca il DG - è sempre stato quello di investire su nuove tecnologie e in risorse umane. Questa filosofia ci ha portato a essere presenti su mercati di tutto il mondo, diventando un punto di riferimento del settore".

 

IL FUTURO: GLI ORIZZONTI

 

"Siamo entrati nella fase di 'Industria 4.0' che per noi significa anche mettere a sistema tutte le macchine che abbiamo venduto nel mondo. Attraverso la Rete, siamo in grado di monitorarle: dall'head quartier di San Marino abbiamo la possibilità di sapere se stanno lavorando, se hanno problemi e le loro performance" evidenzia il DG. La strada è già "levigata", o "intagliata", e seconda dei macchinari scelti. "Il nostro obiettivo è quello di consolidarci e rafforzarci nel settore del marmo e allo stesso tempo di crescere con la gamma di prodotti all'avanguardia, allargando il parco clienti".

 

DALL'INTUIZIONE DEL FONDATORE ALLA RICERCA DELLA QUALITÀ


Montanari Alfio bn

 

Una sana e robusta gavetta maturata all'interno di realtà consolidate nella meccanica. Poi, un giorno, il click mentale, l'intuizione, il coraggio, l'idea: quella di mettersi in proprio.

 

NASCE TECNOMEC


Esattamente 40 anni fa, era il 1979, un giovane sammarinese, Alfio Montanari (nella foto a sinistra assieme a Walter Guerra, ex commerciale di Emmedue), lascia una "certezza" (quella del lavoro di operaio) per aprire una propria azienda, Tecnomec, specializzata inizialmente in affilatura di nastri per le seghe che venivano impiegate nelle imprese del territorio per poi passare alle lavorazioni meccaniche di precisione e ai macchinari per il taglio delle pietre.

 

NASCE EMMEDUE

 

Nel 1993, assieme al fratello Giampaolo, fonda "Emmedue": dalle sue officine "escono" i primi modelli che vengono presentati alle fiere di Carrara e di Verona. Uno stand per dire "ci siamo anche noi", una "vetrina" quindi lungo la via "del mondo" (questa la clientela delle manifestazioni di settore, ndr) per mettere in mostra le sue capacità. Anche di personalizzare le macchine.

 

IL SITO A DOGANA

 

Nel 2000 la svolta: per allargare l'attività viene sviluppato il sito produttivo in Via Fondo Ausa, 23 a Dogana. Anni di lavoro per far erigere l'edificio che ancora oggi ospita Industrie Montanari. La struttura è dislocata su tre piani: all'interno dei 6 mila metri quadrati dello stabilimento si svolge l'intero processo produttivo e gestionale dell'azienda. L'interconnessione fra le due divisioni (Tecnomec e Emmedue) permette un attento controllo del processo produttivo e qualitativo e una cura del prodotto a 360 gradi.

Nel Gruppo – che opera sui mercati attraverso due unità distinte ma che comunque dialogano – lavorano attualmente un buon team di professionisti, molto affiatati.

Industrie Montanari guarda al futuro con determinazione, forte di una struttura giovane e dinamica, sostenuta dalla qualità dei suoi prodotti e dall'affidabilità del suo personale.

 

LA FESTA E I PREMIATI


Industrie Montanari premi e pensione 2

 

Clienti, fornitori e dipendenti si sono riuniti mercoledì 18 dicembre a pranzo per festeggiare i 40 anni di Industrie Montanari. A condurre le celebrazioni è stato chiamato il giornalista Palmiro Faetanini. L'evento poi è proseguito con le parole del DG Christian Montanari e con la proiezione di un video in cui è stata ripercorsa la vita del Gruppo. Momenti di grandi emozioni per la consegna degli attestati a due dipendenti "storici", Attilio Bernardi (30 anni di lavoro) e Luigini Siliquini (25 anni) ma anche per il pensionamento di Luciano Ravagli che per 17 anni ha lavorato per Industrie Montanari.