San Marino, in arrivo le nuove carte di credito per i privati e le imprese
PDF Stampa
Lunedì 13 Gennaio 2020

TPAY Gian Luigi Bonfè

 

di Alessandro Carli

 

Save the date: 31 gennaio 2020. Alla fine del primo mese del nuovo anno scadranno circa 8 mila carte di credito T.P@Y. L'istituto sammarinese di pagamento che le sostituirà garantisce che il processo avverrà in maniera lineare. Lo assicura direttamente il Presidente Gian Luigi Bonfè: "Tutti i titolari potranno comunque utilizzarle con continuità, senza problemi".

 

A cosa si deve il cambio?


"Le carte di credito hanno una loro scadenza naturale. Quelle che verranno sostituite sono state emesse a inizio 2017 e avevano una durata predefinita, di tre anni. A fine gennaio quindi finirà il loro 'ciclo di vita'. Le nuove carte sono state aggiornate dal punto di vista tecnologico: una scelta che si inserisce nella necessità di aumentare la sicurezza. Abbiamo colto l'occasione poi per fare una serie di miglioramenti per la clientela intervenendo sia sul sito – più facile e più intuitivo - che, ovviamente sulle stesse carte".

 

Presidente Bonfè, quali sono le novità principali per i clienti?

 

"Oltre alla durata delle nuove carte, non più di tre anni bensì di cinque, il più importante è quello del servizio 'call center', un numero con prefisso sammarinese (0549, ndr) ai quale le persone e le imprese possono chiamare per ogni evenienza. Dall'altra parte del telefono risponderà una voce italiana che darà tutte le informazioni richieste".

 

Come si presenteranno, dal punto di vista estetico, le nuove carte?

 

"Le dimensioni rimarranno le stesse di quelle già in possesso. Cambierà il microchip, di dimensioni più ridotte rispetto al passato, così come il logo Master Card: confermate le due sfere (una rossa e una arancione, ndr) ma sparirà il nome. Tutte le nuove carte saranno contactless. Per garantire uno standard elevato di sicurezza, le nostre carte utilizzano esclusivamente la tecnologia Chip&PIN che rende più difficile la duplicazione e l'accesso ai dati memorizzati. Le carte Chip&PIN inoltre rafforzano la protezione antifrode in caso di smarrimento, furto o di contraffazione".

 

E per i pagamenti da cellulare? Una modalità che nel tempo sta crescendo costantemente anche sul Monte Titano...

 

"Anche in questo caso verranno fornite tutte le modalità per proseguire l'operatività anche dai dispositivi mobile. Gli utenti comunque dovranno aggiornare i pagamenti che effettuano in maniera automatica".

 

Andiamo al 31 gennaio 2020. Quali saranno le modalità di sostituzione?

 

"Abbiamo due tipologie di clientela: quella composta dai privati e quella delle aziende. Negli estratti conto di ogni singolo cliente, sul portale web di T.P@Y, verrà comunicato dettagliatamente le modalità".

 

Partiamo dai primi...

 

"Ai clienti privati le invieremo direttamente a casa, ovviamente con le opportune modalità di sicurezza. Non aspetteremo la scadenza: il servizio deve essere garantito senza interruzione".

 

Le imprese invece?

 

"Le aziende potranno ritirarle presso gli sportelli delle tre banche del circuito T.P@Y quindi Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino, Banca Agricola Commerciale e Banca di San Marino".