Nella tombola di BSM “escono” i numeri della solidarietà
PDF Stampa
Giovedì 12 Dicembre 2019

BSM Luca Reverberi

 

di Alessandro Carli

 

Natale, tempo di regali, di feste, di cene, di brindisi, di presepi e... di tombola. Anche quest'anno Banca di San Marino rinnova il tradizionale appuntamento con "cartelle", cartellone" e "numeri": la sera del 24 dicembre difatti, nella sede di San Marino RTV, è in programma la "lotteria". A condurla (in diretta dalle 20.45; il montepremi sarà ancora di 10 mila euro) è stato chiamato un artista conosciutissimo anche sul Monte Titano, Fabrizio Fontana. Il suo nome ci dice poco? Proviamo con lo zeligghiano "James Tont" o con Capitan Ventosa. Meglio? Non ancora? Allora diamo spazio alle sue battute e al suo outfit, camicia bianca, bretelle, occhiali da vista e mani a finestra davanti agli occhi: "Rosso di sera... Mi metto la crema", "Patti chiari... Walter Pravo".

Assieme al Direttore Commerciale di BSM Luca Reverberi ci avviciniamo alla tombola di Natale 2019 per scoprire tutte le novità. Non solo artistiche ovviamente: ce ne sono alcune molto più importanti...

 

Tradizione e innovazione si coniugano ancora una volta.

 

"Tra i compiti che spettano a una banca c'è quello di restituire la fiducia dei clienti attraverso una serie di progetti per il territorio o per le persone che lo vivono. E la tombola di Banca di San Marino lo è a tutti gli effetti, anche per il significato storico che porta: un momento di contatto, di scambio, di calore e di relazioni sociali, ma anche di risate e di sorrisi. Quest'anno, anche in ottica delle celebrazioni del centenario del nostro istituto (Cassa Rurale di Prestiti di Faetano è stata fondata nel 1920, ndr), abbiamo pensato di fare qualcosa di 'diverso' andando comunque ad attingere dal passato. Siamo così entrati in una logica 'sociale', coinvolgendo l'Associazione Oncologica Sammarinese. Il terzo settore è un universo che da diverso tempo rientra nell'orbita di BSM: le nostre attenzioni, e la storia della banca lo testimonia con chiarezza, sono rivolte anche a loro. Abbiamo così riflettuto su come approfondire questa sinergia: ci interessava individuare qualcosa che superasse l'estrazione dei numeri e l'assegnazione dei premi".

 

Nella smorfia non esiste il numero legato al "sociale". Non potendolo inserire, ce ne dà alcuni sull'edizione di quest'anno?

 

"Lo scopo della tombola del 2019 è quello di fare beneficenza, di aiutare cioè l'AOS nel suo lavoro quotidiano, costante e prezioso che spesso non avviene alla luce del sole. Rispetto alle scorse edizioni abbiamo ridefinito il numero di cartelle gratuite destinate alla clientela della banca. Questo perché vogliamo potenziare, come detto, l'impegno verso il sociale. Quest'anno però, anche per il 'taglio' della tombola, abbiamo deciso di allargare la platea: tutti i cittadini e i residenti nel territorio sammarinese potranno recarsi in una delle otto succursali di BSM e acquistare le cartelle agli sportelli. Proprio perché tutto il ricavato sarà devoluto all'Associazione Oncologica Sammarinese, il nostro istituto ha deciso di chiedere un prezzo davvero simbolico e 'calmierato': per incentivare le vendite è stato stabilito un costo di soli due euro a cartella, cinque euro invece per chi ne vuole prendere tre. Più cartelle verranno vendute, più aumenterà l'importo che verrà destinato all'Associazione. Crediamo sia davvero una causa importante per tutta la collettività sammarinese. Conosciamo bene l'AOS, sappiamo come operano sul campo. Banca di San Marino ha deciso di sostenere il loro impegno e la loro professionalità: si spendono per 'la malattia del secolo' e per rendere meno dura la vita delle persone che hanno perduto la salute. In fondo, è Natale anche e soprattutto per loro".

 

IL REGOLAMENTO

 

Qualche utile informazione "tecnica" in vista della tombola organizzata da Banca di San Marino S.p.A. Risulterà o risulteranno vincitori i possessori della o delle cartelle i cui 10 numeri saranno compresi tra quelli sorteggiati fino a quel momento. In caso di vittoria di un residente non cliente, il documento rilasciato dall'Istituto legittima l'incasso del premio solo se accompagnato da sottoscrizione autentica e timbro del rappresentante incaricato di BSM. Il vincitore avrà a disposizione un tempo preciso: 30 minuti che partono dal momento in cui chiama il numero telefonico di San Marino RTV per dire che ha fatto tombola. Da allora partiranno 15 minuti per accettare altre chiamate di avvenuta vincita. Il vincitore avrà 30 minuti per presentarsi fisicamente in studio. L'unico mezzo di comunicazione della vincita è quello telefonico. Trascorsi i 15 minuti primi, non saranno accettate altre comunicazioni di vincita. Riscontrata la rispondenza della cartella al bollettario e la presenza di 10 numeri compresi fra quelli estratti, il possessore della cartella verrà dichiarato vincitore dell'unico premio di 10mila euro da depositarsi su un conto corrente acceso presso BSM. La vincita verrà pagata a colui o coloro che presenteranno alla Banca di San Marino (strada della Croce n. 39, Faetano, RSM) la cartella o le cartelle vincenti, esclusivamente in originale, entro il 15 gennaio 2020.

 

L'ASSOCIAZIONE ONCOLOGICA SAMMARINESE

 

L'Associazione Oncologica Sammarinese è presente sul territorio dal 1993 e attualmente è gestita da un Direttivo composto da un massimo di 9 persone elette dall'Assemblea dei Soci, che restano in carica tre anni, rieleggibili, e che prestano il loro tempo a titolo gratuito. L'AOS fornisce gratuitamente un servizio infermieristico domiciliare, erogato da quattro infermieri, e un servizio di supporto psicologico con una psicologa rivolto ai pazienti e ai familiari. Entrambi i servizi negli anni sono cresciuti, si sono modificati per adattarsi sempre più alle esigenze del paziente e della famiglia, per cercare di fornire una risposta sempre più adeguata e completa ai bisogni complessi che la malattia oncologica comporta. Il servizio è attivo durante tutto l'anno, festivi compresi e gratuito. L'Associazione esegue prestazioni infermieristiche, psicologiche ed olistiche in ambito ambulatoriale e domiciliare. Può avvalersi della competenza e specializzazione di medici ISS o privati, sia ambulatoriale che a domicilio con un rapporto libero - professionale. Inoltre può istituire borse di studio in ambito oncologico – palliativista per personale medico e infermieristico, dipendenti ISS e privati cittadini. Se l'AOS continua a portare aiuto gratuitamente a chi è colpito da una malattia tumorale è perché può contare su sostegno di tanti cittadini, fondazioni, aziende, enti, soggetti pubblici e privati. Importantissimo è il contributo le 3 per mille che è una vera garanzia per continuare a portare avanti i progetti dell'Associazione.

L'AOS ha firmato in data 23/4/2010 una convenzione con l'ISS in materia di "Assistenza infermieristica domiciliare ai malati oncologici".

Tale accordo è stato via via aggiornato a seconda delle esigenze che negli anni si sono venute a creare.