San Marino, in calo le imprese ma crescono i dipendenti
PDF Stampa
Martedì 30 Luglio 2019

Lavoro

 

di Alessandro Carli

 

Meno imprese operanti sul territorio rispetto ad aprile ma più dipendenti impiegati. È questa una delle voci che spiccano dall'aggiornamento del bollettino di Statistica dell'UPECEDS che nei giorni scorsi ha pubblicato sul proprio sito internet i dati relativi al mese di maggio.

 

IMPRESE, LAVORO E OCCUPAZIONE

 

Come detto, il numero di aziende per ramo di attività economiche è sceso in un mese di 12 unità, passando da 4.996 di aprile a 4.984 di maggio. Mentre la attività manifatturiere si mantengono in linea (525 a maggio quando il mese prima erano 527), si registra una contrazione nelle "Attività professionali, scientifiche e tecniche" (da 1.005 a 992) mentre crescono, seppur di poco, le costruzioni: 392 (erano 389 ad aprile).

Il totale generale delle forze lavoro ha superato le 23 mila unità, la migliore performance dal 2016. A maggio difatti il numero di dipendenti, indipendenti e disoccupati è arrivato a 23.043 unità. Zoomando le singole voci, i primi hanno sfondato il tetto dei "20 mila" (20.093, record dal 2016), i secondi invece sono rimasti più o meno invariati (erano 1.715 nel quarto mese del 2019, sono diventati 1.709), così come i disoccupati (1.241 a maggio, 1.247 ad aprile ma se andiamo a vedere i "disoccupati in senso stretto" il numero è più basso, 952 persone contro le 962 del mese prima).

Sale il numero dei lavoratori dipendenti del settore privato per ramo di attività economica: a maggio sono risultati essere 16.333 (16.217 ad aprile). Le attività manifatturiere, nonostante la lieve contrazione delle imprese operanti, si conferma come principale volano per capacità di dare lavoro: i 6.370 impiegati di aprile sono diventati 6.403 (+33). Invariata invece la forza lavoro delle costruzioni con 919 persone dipendenti. Tra gli incrementi più sostanziosi quello del "Trasporto e magazzinaggio" (da 441 a 460) e le "Attività dei servizi di alloggio e ristorazione" (1.033 a maggio quando il mese prima erano 997).

È proseguito anche nel quinto mese del 2019 la crescita dei frontalieri. I 5.851 lavoratori non sammarinesi di gennaio sono diventati 5.933 a febbraio, 6.088 a marzo, 6.218 ad aprile e 6.284 a maggio.

 

SETTORE PUBBLICO ALLARGATO

 

Poco meno di 100 assunti in più sotto lo Stato dall'inizio dell'anno. A maggio i lavoratori dipendenti pubblici sono risultati 3.760, in aumento sia rispetto ad aprile (3.737) che da gennaio quando erano 3.686. Il settore che ha fatto registrare il maggior numero di nuovi assunti è stato quello dell'Istituto per la Sicurezza Sociale (1.060, + 31 rispetto ad aprile) mentre è in lieve calo quello degli impiegati nella Pubblica Amministrazione (da 2.164 di aprile si è scesi a 2.158 di maggio).

 

LA DEMOGRAFIA E GLI AFFLUSSI TURISTICI

 

La popolazione residente nella Repubblica di San Marino al 31 maggio 2019 è stata di 33.431 persone, nove in più rispetto ad aprile.

Soffre invece il settore turistico: nel confronto mensile (quindi maggio 2019 su maggio 2018) il totale dei visitatori sul Titano è sceso di circa 17 mila unità (da 163.596 dello scorso anno ai 146.685 di maggio di quest'anno) soprattutto a causa della flessione delle auto (36.502 nel 2018, 30.955 nel 2019) e dei visitatori su auto (109.506 dello scorso anno, 92.865 di quest'anno).