Consumi idrici sul Monte Titano: forte crescita nel 2019
PDF Stampa
Mercoledì 24 Luglio 2019

tabella consumi idrici

 

di Alessandro Carli

 

Complice l'arrivo del caldo e dell'afa, dopo un mese di maggio piuttosto fresco e piovoso, il mese di giugno e la prima settimana di luglio del 2019 hanno fatto registrare rispetto allo stesso periodo dello scorso anno un innalzamento dell'acqua immessa nella Rete.

A testimoniarlo è il report dell'AASS, l'Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici della Repubblica di San Marino che sul suo portale pubblica i consumi quotidiani.

Preso come "punto di equilibrio sostenibile" il valore di 10 mila metri cubi al giorno, dal 24 giugno al 7 luglio 2019 la soglia è stato superata tutti i giorni quando solamente lo scorso anno lo sforamento dei "10 mila metri cubi" sono stati solamente sette volte (vedi tabella) e comunque mai sopra gli 11 mila metri cubi.

 

ACQUA: PROVENIENZA E QUALITÀ

 

L'acqua che alimenta i serbatoi e gli acquedotti della Repubblica di San Marino proviene per la quasi totalità dal fiume Marecchia. Attraverso un complesso sistema di pompaggio, dal fiume Marecchia viene rilanciata verso la Centrale di Potabilizzazione di Galavotto. Qui viene trattata e pompata verso l'Acquedotto di Ca' Moraccino, da dove prenderà la strada per i serbatoi ubicati sul territorio della Repubblica. Due ulteriori forniture, che incidono in maniera meno rilevante sulla distribuzione, sono i punti di consegna di Ridracoli e dell'HERA di Rimini.

L'Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici della Repubblica di San Marino inoltre rimarca che la capacità di depurazione, ovvero l'efficienza impianti di depurazione, è del 100%.

 

LE BEST PRACTICE PER RIDURRE I CONSUMI

 

I consumi procapite di acqua potabile per uso domestico superano i 130 litri per abitante al giorno. Basta seguire semplici regole che singoli cittadini e famiglie possono realizzare ogni giorno. Ad esempio montare un semplice limitatore frangigetto ai rubinetti può far risparmiare fino al 50% di acqua, così come dotare lo scarico del water di una cassetta con regolatore di flusso doppio permette di non sprecare decine di migliaia di litri d'acqua in un anno. Installando un semplice riduttore di flusso si taglia il consumo del -20%, le cassette di scarico alimentate da recupero acque reflue abbinate ai riduttori di flusso elevano il risparmio al -45%.