San Marino, Poste Spa, un partner efficace per l’e-commerce
PDF Stampa
Venerdì 31 Maggio 2019

Rosa Zafferani Poste SPa San Marino Fixing 3

 

di Daniele Bartolucci

 

"Nonostante la mobilitazione dei dipendenti dei giorni scorsi, Poste Spa ha garantito la regolare consegna dei certificati elettorali a tutti gli aventi diritto, nel numero di 22.670. Questo", spiega il Direttore Generale Rosa Zafferani, "è stato possibile grazie una riorganizzazione interna del personale e soprattutto per merito della disponibilità accordata dalla Direzione della Funzione Pubblica e dal Tribunale di San Marino nel delegare la Gendarmeria, la Polizia Civile, la Guardia di Rocca e gli Ufficiali Giudiziari al servizio di notificazione, colgo l'occasione per ringraziare ufficialmente tutti per il lavoro. Allo stesso tempo ringrazio gli addetti postali che, decidendo di non aderire allo sciopero hanno svolto compiutamente il servizio di consegna, ma anche gli aderenti allo sciopero che negli orari stabiliti per il servizio non si sono risparmiati nelle consegne urgenti. Per tutto il periodo di sciopero l'Azienda è riuscita a garantire l'apertura di tutti gli Uffici Postali nel territorio, compresa la Direzione e gli Arrivi e Partenze, grazie alla collaborazione e all'impegno del personale presente. Ci scusiamo comunque con i cittadini per gli inevitabili disagi subiti nel servizio di recapito". Superata quindi la delicata fase di impasse tra Governo e Sindacati in merito al Decreto 60/2019, la società può tornare a guardare al proprio business e al proprio sviluppo.

 

In un mondo sempre più digitalizzato, qual è il servizio su cui state puntando?


"Poste San Marino, come noto, è il gestore del servizio postale universale, ma, tale servizio non è più la nostra attività prevalente, stante l'evoluzione dei servizi digitali e delle richieste dal mercato. Fermo restando che la digitalizzazione è sicuramente un processo virtuoso per i cittadini e per le imprese, è di tutta evidenza che le nuove tecnologie stanno sostituendo molti prodotti della corrispondenza tradizionale, basti pensare alla posta certificata e alle fatture elettroniche. Oggi l'azienda punta dunque su servizi a valore aggiunto e l'ambito su cui possiamo essere veramente competitivi è la gestione delle spedizioni pacchi, in particolare quelli da zero a 3 kg. Questa dimensione per noi è ottimale rispetto alle nostre capacità e alla rete di distribuzione, diversamente da altri player per i quali la gestione di piccoli pacchi non risulta adeguatamente remunerativa".

 

Sembrerebbe la size ottimale anche per l'e-commerce.

 

"E infatti lo è. Il mercato interno si sta evolvendo verso questa tipologia di commercio e Poste San Marino è in grado di fornire un servizio all'altezza, che miriamo a migliorare e implementare ancora. È chiaro che questa inversione di attività prevalente, dalla gestione della corrispondenza a quella dei pacchi integrata all' E-Commerce, nonché ai servizi personalizzati che dovremo sviluppare per le imprese, comporterà anche una riconversione delle professionalità e un aumento delle competenze interne. La gestione del personale e la possibilità di intervenire in maniera puntuale su determinate scelte, è e sarà fondamentale. Infatti anche per questo è stata costituita la Società di diritto privato Poste San Marino spa, pur mantenendo la proprietà interamente pubblica".

 

Quali sono al momento i progetti in campo?

 

"Diversi progetti riguardano i nuovi servizi che il Governo ha deciso di affidarci, come la Smac e l'Ufficio Filatelico. Altri invece riguardano lo sviluppo di particolari servizi. Ad esempio, stiamo già collaborando con Nexive, l'operatore leader in Italia per la consegna espressa di pacchi, tra i più apprezzati da chi opera online. Ma la nostra volontà è quella di diventare partner ufficiali Nexive per il territorio di San Marino e rendere così ai nostri clienti un servizio ancora più efficace e competitivo. Altro esempio: collaboriamo già con un nuovo partner per le spedizioni internazionali dei pacchi, ma il nostro obiettivo è ampliare l'offerta con facilitazioni informatiche (servizio on line) e gestionali (documentazione doganale) insomma tanti e nuovi progetti".