San Marino, pensionati “connessi”: incontro con “Welly”
PDF Stampa
Mercoledì 22 Maggio 2019

Carisp Welly docenti

 

di Alessandro Carli

 

Chattano, utilizzano i vari social con buona disinvoltura, sono attivi e attenti su Facebook, commentano le notizie e le immagini pubblicate, osservano i video, sanno inviare foto e file audio tramite WhatsApp.

È la nuova generazione dei pensionati, quelli al passo con i tempi, quelli che partecipano al mondo attraverso i nuovi strumenti di comunicazione, e che si muovono tra smartphone, tablet e personal computer.

Ha pensato a loro Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino che, con il supporto della Federazione Pensionati, ha deciso di attivare il 6 maggio un prezioso percorso di formazione sull'utilizzo del conto online "Welly", il servizio di banca a distanza che consente di accedere, tramite la Rete e comodamente da casa, al proprio sportello bancario attivo 24 ore su 24, 365 giorni all'anno e quindi controllare i movimenti bancari ma anche effettuare operazioni.

Il numero dei partecipanti – davvero molti, circa 19 gli iscritti – testimonia in maniera cristallina "l'urgenza" e la "necessità" del corso tenuto da Marina Bombini, Nicola Guerra e Massimo Casali, dipendenti di Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino.

"Il nostro istituto bancario è molto sensibile alla digitalizzazione dei clienti così abbiamo presentato il prodotto attraverso un linguaggio semplice, chiaro e preciso, in grado cioè di 'arrivare' davvero a tutti - esordiscono i tre professionisti - . Un incontro 'base', di introduzione a 'Welly' e alle sua funzioni che possono essere sviluppate anche in un secondo momento. Crediamo sia importante dare alla clientela un servizio a 360 gradi nel tempo: la clientela nei prossimi giorni può chiamare in filiale oppure recarsi nelle diverse sedi di Cassa e eventualmente chiedere approfondimenti o chiarimenti. Sarà nostro impegno risolvere gli eventuali dubbi".

 

LE FUNZIONI DI WELLY

 

Ad una parte più tecnica ha fatto seguito una decisamente più visiva grazie all'ausilio di uno schermo: parole ma anche immagini, per essere più incisivi.

"Attraverso 'Welly' i clienti possono essere informati in tempo reale sui movimenti, saldi e dettagli delle operazioni contabili del conto ma anche sulla situazione storica di ogni assegno emesso, accedere ai Certificati Deposito e gli investimenti in titoli – proseguono i tre docenti -. Il conto online che abbiamo presentato inoltre permette di ricaricare il cellulare, effettuare bonifici SEPA e controllarne lo stato, pagare gli effetti in scadenza, inviare ordini di compravendita Titoli, costruire un personale listino Titoli, visionare e stampare le contabili dei movimenti, avere l'estratto conto dei pagamenti effettuati con la carta di debito e tanto altro ancora come ad esempio il 'bilancio familiare' quindi le spese del giorno o del mese e le distinte".

Grandi attenzioni sono state dedicate alla sicurezza. "Ci siamo soffermati anche sulla protezione dei dati quindi la creazione della password, un 'tema' di estrema attualità. All'inizio abbiamo chiesto il loro rapporto con il web banking per avere una base di partenza. Il grado di 'digitalizzazione' era naturalmente molto diverso da persona a persona: l'auspicio è che a fine lezione tutti i partecipanti abbiano raggiunto un buon livello".

 

LE PAROLE DEL DIRETTORE DI CARISP DARIO MANCINI

 

"Cassa di Risparmio da sempre dimostra forte attenzione ai processi di innovazione della Banca e di trasformazione del sapere digitale che riguarda la collettività – spiega il Direttore Dario Mancini - . Viviamo in una realtà in continuo divenire in cui è in corso una nuova cultura della conoscenza che consenta di generare un cambiamento di competenze e professionalità. Nei prossimi anni per le banche tradizionali ci saranno procedure ed attività destinate a tramontare o ad essere sostanzialmente automatizzate ed altre, nuove, che sorgeranno al nuovo orizzonte di una realtà aumentata delle relazioni con la clientela. Cassa di Risparmio è già da anni pronta a svoltare la pietra angolare della trasformazione del sapere e questo progetto che è stato realizzato grazie alla sinergia con la Federazione Nazionale Pensionati Sammarinese, è la testimonianza della concretezza del nostro orientamento fortemente innovativo. Inoltre Cassa voleva impegnarsi nel fare qualcosa di concreto, utile e virtuoso per la propria clientela e la forte adesione al progetto è stata una risposta per noi importante e linfa per proseguire progetti altrettanto lodevoli, sempre in sinergia con le Istituzioni visto che Cassa è Banca di sistema, per la collettività e per la vicinanza alla nostra clientela".

 

FNP, MANUZZI: "SERVIZI SPECIALIZZATI IN AMBITO DIGITALE"


Al passo con i tempi. "La Federazione Nazionale Pensionati – racconta Marino Manuzzi – cerca di non fare solamente un'azione sindacale ma anche di proporre una serie di servizi specializzati. Abbiamo così deciso di promuovere assieme a Cassa di Risparmio di San Marino un corso in ambito digitale. Lo scorso anno abbiamo formato poco meno di 100 persone all'utilizzo di Facebook: ci siamo accorti che molte persone sapevano semplicemente accendere e spegnere lo smartphone e non utilizzare nella dovuta maniera. Parliamo di un telefonino ma che ha grande potenzialità: ricerca di informazioni, accesso ai social, eccetera. Sempre nei mesi scorsi abbiamo inoltre attivato un corso sul Fintech. Quello sui conti online è molto importante perché permette la lettura del proprio conto corrente e di ricaricare gli stessi telefonini. Cerchiamo di avvicinare i nostri soci all'idea che con il telefono si possono fare le 'chiamate' ma anche gestire i proprio soldi".