“San Marino Bio”: è ufficialmente partita la fase più operativa
PDF Stampa
Lunedì 06 Maggio 2019

bio0-1024x568

 

di Alessandro Carli

 

Il progetto "San Marino Bio" - avviato nel 2018 – entra nella sua fase pienamente operativa. Nei giorni scorsi difatti la Segreteria al Territorio ha affidato alla società Algenia s.r.l. e ai dottori Antonio Borri e Carlo Bazzocchi il disciplinare d'incarico che permetterà al Titano di entrare in "regime biologico" rivolgendosi, in ambito pubblico, alla gestione dei territori demaniali e delle aree verdi pubbliche, e in ambito pubblico e privato, alle seguenti filiere produttive: vitivinicola, olivicola, colture arboree da frutto, cerealicola e della produzione di sementi, lattiero casearie, della carne, del miele, delle uova.

 

I TEMPI: PROGETTO QUINQUENNALE


Il programma di trasformazione da convenzionale a biologico si proietta su un arco temporale di cinque anni, di cui tre sono oggetto dell'incarico.

 

LE AREE OGGETTO DELL'INTERVENTO


Quattro le aree di lavoro con obiettivi definiti.

Area delle filiere produttive - convertire a biologico le superfici territoriali e agricole di competenza pubblica comprese quelle del "verde pubblico": alberature stradali, parchi, giardini, aiuole, eccetera.; definire e avviare il processo di cambiamento necessario per il raggiungimento degli obiettivi di trasformazione di San Marino verso il biologico; identificare bisogni dei produttori e delle filiere agricole e conseguenti supporti richiesti per il raggiungimento degli obiettivi.

Area delle infrastrutture - definire i requisiti tecnici, tecnologici e gestionali delle strutture funzionali allo svolgimento delle attività nelle filiere biologiche; integrare nel modello operativo delle filiere gli accordi di servizio con enti e istituzioni che ne garantiscono efficacia ed efficienza operativa; qualificare l'approccio al sistema accreditato di certificazione che sarà scelto per le filiere biologiche della Repubblica.

Area dei mercati - definire una strategia con programmi e iniziative che favoriscano il legame tra la produzione agroalimentare biologica e la domanda di consumo in ambito pubblico e privato; disegnare e avviare progetti volti a sviluppare la presenza e distribuzione nel mercato dei prodotti biologici del Titano attraverso il coinvolgimento di partner commerciali anche esteri.

Area di Gestione e Comunicazione - individuare e proporre iniziative, misure e incentivi necessari alla attuazione dei progetti previsti dal programma di cambiamento e a sostegno del passaggio verso una produzione agroalimentare biologica nella Repubblica; facilitare il cambiamento attraverso la definizione di un piano di comunicazione istituzionale rivolto ai principali portatori di interesse e gestito da San Marino.

 

GLI IMPEGNI DI ALGENIA NEI TRE ANNI


Al fine di raggiungere gli obiettivi di cui sopra, la consulenza della società Algenia s.r.l. si esplicherà, tra le altre cose, anche le seguenti attività: svolgere attività di preparazione del progetto attraverso gli incontri e le interazioni con i diversi portatori di interesse; formulare e gestire il programma di progetto e i piani di lavoro relativi alla singole aree di intervento, con revisione e stato di avanzamento delle attività; eseguire la raccolta delle informazioni e l'analisi dei dati necessari al programma di lavoro; supportare dal punto di vista tecnico gli uffici competenti di San Marino nell'applicazione delle normative della UE ed extra UE in materia di agricoltura biologica e fornire indicazioni tecniche circa gli interventi normativi indispensabili all'applicazione, sviluppo e crescita del metodo dell'agricoltura biologica, in linea e conformità agli scopi del progetto San Marino Bio.

 

TERMINI DI ADEMPIMENTO E COSTI PER LO STATO

 

Le prestazioni della società Algenia s.r.l verranno rese entro il termine di tre anni a partire dal 1 gennaio 2019 e fino al 31 dicembre 2021. La spesa relativa alle competenze e prestazioni professionali è stata stabilita in 248.000 euro: 94.000 troveranno imputazione sul cap. 1-5-3087 "Progetto San Marino Bio" dell'esercizio finanziario 2018, 154.000 euro nei successivi esercizi finanziari.