BioAgroTech al Vinitaly 2019 al fianco dei migliori viticoltori
PDF Stampa
Martedì 09 Aprile 2019

2Bioagrotech

 

di Daniele Bartolucci

 

Le più importanti aziende dell'industria del vino si incontrano come ogni anno al Vinitaly di Verona e tra loro c'è anche Bioagrotech Srl, da sempre al fianco degli agricoltori e in particolare dei viticoltori.

L'azienda sammarinese è impegnata nella continua ricerca, produzione e commercializzazione di fertilizzanti e substrati organici e minerali ideali per le esigenze dell'agricoltura biologica e biodinamica. "Questo è il quarto anno che esporremo al Vinitaly", spiega il Direttore Pasquale Vetrella, "purtroppo il primo senza il nostro fondatore Alessandro De Ales: il primo pensiero va a lui e al grande impegno che ha messo in questa azienda, un'attività che ci onoriamo di portare avanti con lo stesso entuasiasmo e l'amore per la natura che lo contraddistingueva".

Il rispetto per l'ambiente è infatti uno dei temi centrali del Vinitaly e un valore fondante di Bioagrotech: "Oggi questa attenzione ci viene riconosciuta anche dal mercato, che premia la qualità, ma anche le tradizioni – in particolare quelle locali -, il rispetto per la natura e per i suoi tempi".

In una parola, il concetto Bio, che però è molto più esteso e complesso di quello che si pensi.

 

Prodotti innovativi e alternativi ai chimici


Al Vinitaly, per restare in tema, c'è un intero padiglione della fiera di Verona dedicato all'agricoltura biologica e sul mercato stanno aumentando esponenzialmente i produttori che si fregiano della certificazione ufficiale.

Ed è a loro che Bioagrotech si rivolge, con prodotti innovativi ma soprattutto alternativi a quelli chimici che, purtroppo, hanno caratterizzato per decenni l'agricoltura nel mondo, a partire dall'Italia.

"Il successo del chimico nell'agricoltura si è trasformato in verità in una sconfitta per l'ambiente e quindi anche per l'agricoltura stessa", spiega Vetrella, "con diverse aziende che hanno dovuto chiudere nel tempo e terreni resi inutilizzabili ai fini agricoli e spesso - altro danno enorme - convertiti ad altri scopi". "La chimica vede la pianta come una macchina, non come un organismo vivente. Per questo offre una soluzione ad ogni problema o esigenza. Purtroppo la natura non funziona in questo modo e la conseguenza peggiore è la sterilizzazione dei terreni agricoli. In Bioagrotech consideriamo invece il terreno come lo stomaco dell'organismo vivente, è l'apparato digestivo da cui la pianta trae nutrimento e sostentamento. Per questo il nostro obiettivo è mantenere vivo il terreno o, nel caso arrivassimo tardi, di farlo tornare vivo".

 

Un partner efficace per i viticoltori bio


Ovviamente tra i terreni più pregiati ci sono quelli dedicati alla produzione di uva (non solo da vino, ma anche "da tavola"), che meritano un'attenzione particolare, così come le piante stesse, tra le più delicate.

Anche per questo Bioagrotech ha scelto come vetrina "la manifestazione che", si legge sul sito ufficiale del Vinitaly, "più d'ogni altra ha scandito l'evoluzione del sistema vitivinicolo nazionale ed internazionale, contribuendo a fare del vino una delle più coinvolgenti e dinamiche realtà del settore primario".

La presenza di Bioagrotech Srl (Padiglione F, stand C6) è quindi significativa del livello a cui l'azienda si è posta da diversi anni e la mission che la caratterizza: essere partner dei produttori agricoli Bio, mettendo a disposizione i propri prodotti e tecnologie, nati dalla ricerca e dall'innovazione continua.

 

Il "corroborante" naturale scoperto a Cuba


Nel 2006 Bioagrotech ha scoperto la Zeolite Cubana, roccia vulcanica formatasi a Cuba milioni di anni fa dall'incontro della lava con l'acqua di mare. E' l'unica zeolite usata come corroborante in commercio, composta da una miscela di due zeoliti naturali: Clinoptilolite e Mordenite.

Il suo potenziale in agricoltura è enorme, soprattutto come antimuffa. Il prodotto è stato trattato scientificamente e per valutarne l'efficienza, soprattutto nella difesa delle piante, è stata testata presso Centri di Saggio, Servizio Fitosanitario Regionale e Università. Pura al 100%, senza additivi di alcun tipo, la zeolite di Bioagrotech è un corroborante minerale completamente ecologico e naturale.

Durante la fiera verrà distribuito un campione omaggio del prodotto "Zeolite Cubana" per utilizzo hobbistico e casalingo (è infatti ideale per ambienti domestici) essendo completamente naturale.

 

ZEOLITE CUBANA BIO


Bioagrotech Srl promuoverà al Vinitaly diversi prodotti, tre in particolare, molto utili nella coltivazione della vite: Zeolite Cubana Bio, ZCN Impianti e Rizofertil.

Zeolite Cubana Bio è un corroborante potenziatore delle difese naturali delle piante a base di polvere di roccia vulcanica ideale per l'utilizzo sulla vite. Diminuisce l'umidità residua e impedisce il proliferare di funghi; aiuta la cicatrizzazione delle ferite; migliora la shelf life e previene le scottature. E' anche un ottimo aiuto nella lotta alla botrite e all'oidio ed è molto efficace contro le infestazioni di tignoletta, cocciniglie, afidi e tripidi. ZCN Impianti è una zeolite inoculata con un microma formato da batteri e funghi della rizosfera da utilizzare nei nuovi impianti di vite e arboree, e per migliorare i substrati di coltivazione delle colture protette. Riduce l'uso di fertilizzanti e arricchisce la vita biologica della rizosfera con funghi e batteri antagonisti come tricoderma, bacillus subtillis, ecc. Facilita e accelera i processi di radicazione migliorando l'assorbimento dei nutrienti; diminuisce significativamente le morie post trapianto e migliora la struttura del terreno.

Rizofertil è un substrato di coltivazione composto da materiali nobili quali zeolite, torba nera e fosfato naturale. Ha un elevato scambio cationico che riduce l'uso di fertilizzanti e un'elevata carica microbica; offre fosforo prontamente disponibile e assimilabile e apporta sostanza organica umificata ricca di acidi umici e fulvici. Migliora la struttura del terreno e favorisce la radicazione.