Smoll e Cewe nella “camera oscura”: arriva il “Totem”
PDF Stampa
Venerdì 15 Marzo 2019

Smoll Paolo Meloni

 

di Alessandro Carli

 

Letta con attenzione, la scelta del Gruppo Smoll di illustrare il risultato della nuova partnership con Cewe a Dogana è la testimonianza di una forma profonda di riconoscenza e di legame con il territorio. Il 28 febbraio, all'interno del punto di Dogana, è stato presentato il "Totem" che permette di stampare in pochi secondi gli scatti preferiti, ma non solo. Basta collegarsi via Bluetooth, selezionare le immagini e il "trasferimento" è fatto.

"L'idea iniziale – racconta Paolo Meloni, titolare del brand Smoll – è stata quella di implementare l'offerta dedicata alla clientela attraverso uno strumento nuovo, un apparecchio dalle dimensioni contenute che permetta di dare 'matericità' alle immagini che le persone scattano con gli smartphone. Prima della rivoluzione del digitale si stampava, oggi invece probabilmente si fotografa di più ma si sviluppa molto meno. Più o meno tre mesi fa abbiamo iniziato un lavoro di selezione dei fornitori e la scelta è ricaduta su Cewe sia per la qualità della stampa che dal punto di vista informatico, senza dimenticare le 'dimensioni' della macchina, assolutamente contenute, così come i costi, davvero competitivi. Il 'Totem' di Cewe (azienda tedesca leader mondiale nella stampa digitale e nella produzione di calendari, fotolibri, canvas, wall art, cover per cellulari e cartoline, è presente in 24 paesi, conta 12 siti di produzione e 3.600 dipendenti, sviluppando un fatturato di 650 milioni di euro, ndr) va quindi a 'recuperare' questa 'tradizione'. All'estero questo servizio funziona molto bene, anche nei negozi che hanno le dimensioni dei punti vendita Smoll".

La novità è stata presentata simultaneamente in Repubblica e a Fano. "A breve – prosegue Paolo Meloni – estenderemo questo strumento anche negli altri negozi del brand".

Stampa quindi ma non solo: con la nuova "macchina" sarà inoltre possibile condividere i propri ricordi con gli amici, realizzare un calendario un fotobiglietto augurale, tante fotoidee regalo piene di emozione e originalità. Le "funzioni", in questo senso, sono in grado di incontrare le singole esigenze: dal formato della fotografia "materica" – dal classico 15x10 al 20x15, passando per il medio formato (quello quadrato) sino ai modernissimi "mini" (quindi piccole immagini grandi come adesivi) -, in pochi secondi il "progetto" diventa "toccabile". E i risultati sono a dir poco sorprendenti: qualità, nitidezza e definizione sono di assoluto livello. i ricordi più belli possono così essere conservati per sempre, con i loro colori brillanti e su una carta che "non perde" le tonalità.

"Grazie a questa novità - spiega Massimo Amadei, Business Development Manager di Cewe Italia - desideriamo fornire nuovi stimoli che possano essere fonte di ispirazione, ricerca, curiosità, piacere. Entrambe le aziende si rivolgono a un ampio ventaglio di clientela, dalle famiglie ai singoli individui, accomunati dal desiderio di prendersi cura della propria persona e di quelle care, così come dei propri ambienti di vita. La crescita di Smoll testimonia come il rapporto di fiducia instaurato con i consumatori premi proprio il concetto che condivide con Cewe, ovvero quello di trasformare il momento di acquisto in una piacevole esperienza dedicata a sé e agli altri".

Dopo la prima installazione dei due totem a San Marino e a Fano, aggiunge infine Francesco Manfredi, Responsabile Marketing di Smoll, "sarà nostra intenzione proporre questo servizio in tutti i 30 punti vendita. Il brand continua a perseguire la sua filosofia e portare avanti quella che è una vera passione per il servizio ai clienti. Il desiderio di fare vivere ogni volta una esperienza di acquisto unica, come fosse la prima è come sempre la priorità della nostra azienda".