Contro i rischi naturali e tecnologici maggiori
Stampa
Venerdì 01 Marzo 2019

 

di Alessandro Carli

 

Sviluppare e di dare attuazione a iniziative didattiche, di ricerca e di cooperazione tra i Paesi Europei ed extra Europei, il Consiglio d'Europa, l'Unione Europea, l'Organizzazione Mondiale della Sanità, le Organizzazioni Internazionali Governative e non Governative nei settori della prevenzione e protezione contro i rischi naturali e tecnologici.

Sono queste le finalità del CEMEC, il Centro Europeo per la Medicina delle Catastrofi e delle maxi emergenze che è stato costituito in considerazione dell'interesse rivolto dal Consiglio d'Europa a seguito dell'adesione della Repubblica di San Marino in data 20 marzo 1987 all'Accordo Parziale Aperto sulla prevenzione e protezione contro i rischi naturali e tecnologici maggiori e conformemente a quanto disposto dall'atto finale di Helsinki sulla sicurezza e cooperazione scientifica in Europa.

Il CEMEC, sottolinea il Decreto Delegato numero 29 del 14 febbraio 2019, è "un Ente Pubblico senza fini di lucro con autonomia amministrativa e gestionale" e si avvale di adeguati supporti scientifici in collaborazione con Istituti Universitari, centri di ricerca, strutture sanitarie e organizzazioni di protezione civile, organi istituzionali o privati sammarinesi ed esteri, e "promuove e organizza attività didattiche, di ricerca e di formazione del personale impegnato in attività di prevenzione e soccorso".

Sempre il DD specifica che "ha sede nelle strutture ospedaliere dell'Istituto per la Sicurezza Sociale".

 

ORGANI E DURATA DEGLI INCARICHI


Sono organi del CEMEC il Consiglio di Amministrazione e il Comitato Scientifico. I membri degli organi del CEMEC restano in carica per la durata di anni tre, rinnovabili per ulteriori periodi triennali. In caso di dimissioni, di revoca o di impossibilità, i membri degli organismi sono sostituiti sino alla scadenza del mandato triennale in corso al momento della sostituzione, con eventuale rinnovo per ulteriori periodi triennali.

Fanno parte del Consiglio di Amministrazione il Presidente, il Segretario Generale e il Segretario Amministrativo. Fa parte di diritto del Consiglio di Amministrazione il Segretario di Stato per la Sanità e la Sicurezza Sociale pro–tempore. Il Presidente e il Segretario Generale sono nominati dal Congresso di Stato su proposta del Segretario di Stato per la Sanità e la Sicurezza Sociale; il Segretario Amministrativo è nominato dalla Direzione Generale dell'Istituto per la Sicurezza Sociale.

Possono partecipare alle riunioni del Consiglio di Amministrazione, senza diritto di voto, il Dirigente del Servizio di Protezione Civile ed il Direttore Generale dell'Istituto per la Sicurezza Sociale o loro delegati.

 

GESTIONE AMMINISTRATIVA E OPERATIVA

 

Il Consiglio di Amministrazione gestisce autonomamente le risorse finanziarie umane e tecniche del CEMEC, tenuto conto di quanto stabilito in apposito regolamento concordato fra la Direzione dell'ISS ed il Consiglio di Amministrazione del Centro e approvato dal Congresso di Stato e promulgato dalla Reggenza. Il regolamento disciplina le modalità per la gestione finanziaria del Centro, la tenuta delle scritture contabili, dei verbali e della corrispondenza; le modalità per l'utilizzazione di risorse umane e tecniche dell'ISS necessarie allo svolgimento delle attività amministrative e operative del Centro.

 

IL FINANZIAMENTO E LA GESTIONE

 

Le attività del CEMEC sono finanziate con apposito capitolo di spesa del Bilancio dello Stato, dal Contributo del Consiglio d'Europa o di altri organismi governativi e non governativi, dalle entrate derivanti dalle attività didattiche del Centro o conseguenti ad accordi di collaborazione con Enti pubblici o privati aventi le finalità del Centro. L'esercizio finanziario del CEMEC ha inizio il 1° gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno.

Il Collegio Sindacale dell'Istituto per la Sicurezza Sociale controlla la gestione finanziaria del Centro, accerta la regolare tenuta delle scritture contabili, effettua le verifiche di cassa; della sua attività relaziona al Consiglio di Amministrazione del Centro e alla Direzione amministrativa dell'Istituto per la Sicurezza Sociale. I membri dei Consiglio di Amministrazione nominati con delibera del Congresso di Stato n.27 del 12 marzo 2018 e del Comitato Scientifico sono confermati fino al 31 dicembre 2021.