San Marino, veicoli elettrici: ecco le targhe per circolare
PDF Stampa
Giovedì 28 Febbraio 2019

targa veicoli elettrici

 

di Alessandro Carli

 

Si parlerà anche di targhe di immatricolazione dei veicoli ad alimentazione elettrica nella seduta di Consiglio Grande e Generale di febbraio. Il Decreto Delegato 31 gennaio 2019 n.22, si legge nella relazione firmata dal Segretario di Stato alle Finanze Eva Guidi, "disciplina l'obbligo di abbinare una targa di identificazione che risponda a particolari requisiti tecnici, grafici e di sicurezza volti a identificare univocamente il veicolo ed evitare frodi. Nello specifico sono previste diverse tipologie di targa per dimensioni, simboli, caratteri alfanumerici e colori secondo la categoria a cui appartiene il veicolo. La categoria è stabilita sulla base della natura tecnica e di destinazione d'uso del veicolo. Il progetto ha lo scopo di distinguere con evidenza 3 categorie di veicoli, vale a dire autoveicolo (auto, autocarri, autobus), motoveicolo e ciclomotore, ad alimentazione esclusivamente elettrica con la creazione di una serie di targhe d'immatricolazione aventi caratteri alfanumerici di colore verde, allo scopo di rimarcare la scelta ecologica e sostenibile della trazione elettrica in luogo della tradizionale".

 

LE CARATTERISTICHE DELLE TARGHE "ELETTRICHE"


Le targhe di immatricolazione dei veicoli elettrici sono costituite da una lamiera di alluminio, Codifica Uni-En: EN AW-1050A, di spessore 1 mm, sul cui lato esterno è applicata una pellicola rifrangente vinilica adesiva. 2. Le targhe anteriori e posteriori degli autoveicoli hanno forma rettangolare delle dimensioni di mm 390x120 e contengono lo Stemma Ufficiale in rilievo, a colori nel rispetto delle proporzioni e dei pantoni secondo quanto stabilito dalla Legge Costituzionale 22 luglio 2011 n.1 e logotipo "Repubblica di San Marino" di colore nero, in rilievo, conforme alle caratteristiche grafiche di cui al "manuale d'uso, allegato "3" al Regolamento 6 agosto 2012 n.3. La targa deve avere caratteri alfabetici "VE" seguiti da tre caratteri numerici, a rilievo, di colore verde giallastro, RAL 6018, dell'altezza di mm 79, larghezza mm 45 e con il tratto di mm 12,5. Bordo perimetrale con imbutitura sarà di larghezza mm 4, di colore verde giallastro, RAL 6018, con tratto di mm 4. Le targhe dei motoveicoli hanno forma quadrata, delle dimensioni di mm 165x165 e contengono i seguenti elementi: Stemma Ufficiale in rilievo, a colori nel rispetto delle proporzioni e dei pantoni (di cui all'allegato "B" alla Legge Costituzionale 22 luglio 2011 n.1) e logotipo "Repubblica di San Marino" di colore nero, in rilievo, conforme alle caratteristiche grafiche (di cui al "manuale d'uso, allegato "3" al Regolamento n. 3/2012). I caratteri alfabetici "VE" seguiti da quattro caratteri numerici, a rilievo, di colore verde giallastro, RAL 6018, dell'altezza di mm 60, larghezza mm 25,5 e con il tratto di mm 8; il bordo perimetrale con imbutitura di larghezza mm 4, di colore verde giallastro, RAL 6018, con tratto di mm 4. Le targhe dei ciclomotori hanno forma rettangolare, delle dimensioni di mm 115x100 e contengono i seguenti elementi: Stemma Ufficiale in rilievo e logotipo "Repubblica di San Marino" di colore nero, in rilievo, conforme alle caratteristiche grafiche, caratteri alfabetici "VE" seguiti da tre caratteri numerici, a rilievo, di colore verde giallastro, RAL 6018, dell'altezza di mm 40, larghezza mm 22 e con il tratto di mm 4, Bordo perimetrale con imbutitura di larghezza mm 4, di colore verde giallastro, RAL 6018, con tratto di mm Qualora l'acquirente di autoveicolo ad alimentazione elettrica richieda le targhe della serie speciale (di cui al Decreto 11 novembre 2003 n. 149 e successive modifiche introdotte col Decreto 26 luglio 2004 n.107), la serie alfanumerica speciale scelta e il bordo perimetrale saranno di colore verde.

 

I COSTI UFFICIOSI DELLE NUOVE TARGHE

 

"Ufficiosamente – conclude la relazione - il fornitore delle targhe con cui abbiamo preso contatto per definire la fattibilità del progetto, le tempistiche e le bozze grafiche, ha anticipato verbalmente un costo dell'impianto pari a circa 2.500 euro ed un costo a lamierino pari a quello delle targhe ordinarie".