Fixing nr. 5 in edicola: “San Marino acceleri su IVA e riforme”
PDF Stampa
Giovedì 07 Febbraio 2019

 

San Marino Fixing numero 5 è in edicola da venerdì 8 febbraio a 1,50 euro. Il primo piano le raccomandazioni del FMI: "San Marino acceleri su IVA e riforme e le banche devono tornare a essere redditizie". Nel 2018 rapporto debito/Pil al 27,5%. Il Segretario di Stato alle Finanze Eva Guidi sul Memorandum con Bankitalia ("Riaprire tavolo e trattativa") e il commento di ANIS dopo l'incontro con l'ente di Washington ("Occorre un piano chiaro e sostenibile che sia condiviso dalle forze politiche e sociali").

All'interno ampio spazio alle leggi, al mondo delle imprese e dell'economia.

I criteri unificati di valutazione per poter accedere all'ICEE. Li stabilisce il Decreto Delegato nr. 2 del 2019: l'elenco delle singole condizioni. Ecco come si calcola e tutte le "voci" che i sammarinesi possono sottrarre oppure dedurre.

Logo "E-commerce", novità in arrivo: il marchio identificativo deve essere rimosso entro il 1° marzo. "Intervento necessario a causa della poca chiarezza verso i consumatori".

Infrastrutture strategiche, ridotte le tempistiche. Il DD nr. 23 del 2019 inoltre ridefinisce l'iter autorizzativo per la progettazione. Per quelle private l'investimento complessivo deve essere superiore al milione di euro.

Stangata per le aziende: aumentano le tariffe del gas. Ancora nessuna liberalizzazione come in Europa, ma rincari per rifornirsi dall'AASS. Nonostante il dimezzamento del fattore di ricarico, il costo finale risulta più alto di prima.

Il 2018 ha chiuso in frenata: perse ben 78 imprese (-1,6%). Altro segnale negativo dalle immatricolazioni dei mezzi di lavoro, in calo del 10%. A dicembre confermata in crescita l'occupazione (+2,42%), soprattutto nel settore manifatturiero.

Completano il numero 5 di San Marino Fixing la rubrica di Radio 24 Il Sole 24 Ore (con Livia Zancaner che a "GR24" ha raccolto le parole di Luigi Olivieri, presidente di Autostrada del Brennero); la risposta della Cartiera Ciacci Spa all'interpellanza di Movimento Rete e MDSI ("Non conferiamo né rifiuti né fanghi, bensì fibra di cellulosa"); l'ecobonus della Regione Emilia-Romagna per chi ha un ISEE familiare sino a 35 mila euro; la classifica del "Brand Finance Global 2019"; l'Open House "Smart&Human Factory" del Gruppo SCM; il nuovo Atto Organizzativo dell'Istituto per la Sicurezza Sociale di San Marino e il rapporto dell'OCSE sui "Trend fiscali 1965-2017".

 

Su questo numero:

 

- FMI: San Marino, accelerare sulle riforme e "sistemare" le banche

 

- ANIS: "Occorre un piano chiaro e sostenibile che sia condiviso dalle forze politiche e sociali"

 

- I criteri unificati di valutazione per poter accedere all'ICEE

 

- Stangata per le aziende: aumentano le tariffe del gas

 

- San Marino, logo "E-commerce": novità in arrivo

 

- Il 2018 ha chiuso in frenata: perse ben 78 imprese (-1,6%)

 

- Infrastrutture strategiche, ridotte le tempistiche

 

- "UE più forte per rispondere alle sfide dei mercati globali"

 

Questo e tanto altro ancora su San Marino Fixing numero 5, in edicola da venerdì 8 febbraio a 1,50 euro. Buona lettura.