San Marino, imprese e lavoratori: il 2019 lancia i due nuovi Uffici
PDF Stampa
Mercoledì 06 Febbraio 2019

ufficio cfp

 

di Daniele Bartolucci

 

L'Ufficio Attività Economiche è formalmente attivo e con esso la riorganizzazione dei servizi dedicati ai lavoratori ed all'impresa. E' questa la novità del 2019 nell'ambito del mercato del lavoro e del rapporto tra imprese e Pubblica Amministrazione, prevista dal Decreto n.22/2018.

Come noto, infatti, il progetto prevedeva accorpamenti di diversi Uffici pubblici e la soppressione di alcuni di essi, come l'Ufficio Industria e l'Ufficio del Lavoro, due capisaldi del sistema fino a pochi mesi fa. In pratica, ora sono stati creati due sportelli: uno dedicato alle imprese, l'Ufficio Attività Economiche, ed uno dedicato ai soggetti in cerca di occupazione o di diversa occupazione, il Centro di Formazione Professionale - Ufficio Politiche Attive per il Lavoro.

 

ATTIVITÀ ECONOMICHE: RIFERIMENTO PER LE IMPRESE


L'Ufficio Attività Economiche, come da titolo, accorpa le competenze di natura autorizzativa dei preesistenti Ufficio del Lavoro ed Ufficio Industria che costituivano le Unità Organizzative del Dipartimento Economia competenti all'avvio ed all'esercizio dell'attività di impresa nonché all'avvio al lavoro.

E' quindi possibile effettuare qui tutte le pratiche amministrative: il funzionario dell'UAE si fa carico delle pratiche amministrative che l'impresa deve assolvere per svolgere la propria attività quali il rilascio di autorizzazioni, licenze e nulla osta. Ma anche richiedere il rilascio di certificazioni ed effettuare gli adempimenti relativi all'iscrizione in registri, elenchi, albi di tutti i soggetti con personalità giuridica e di tutte le tipologie di attività d'impresa afferenti ai settori industriale, dei servizi, artigianale e commerciale, ivi compresi i Registri delle imprese turistiche e ricettive (ad esclusione del solo Registro dei Titolari Effettivi). In particolare i Registri degli Enti Cooperativi e Consorziali, i Registri delle Fondazioni, delle Associazioni e degli enti morali ed i Registri delle Cooperative e Consorzi di Cooperative Agricoli saranno trasferiti con apposito atto normativo.

E' questo l'ufficio per richiedere incentivi: l'impresa può fare richiesta per usufruire delle agevolazioni, di benefici fiscali e del credito agevolato, con successiva autorizzazione da parte dell'Ufficio.

Ma soprattutto è qui che si possono effettuare gli avvii al lavoro: l'impresa può fare richiesta di assunzione - direttamente allo sportello o tramite il Portale della Pubblica Amministrazione "Labor" - e l'operatore autorizza le richieste di avvio ivi comprese quelle relative all'assunzione in addestramento ed in apprendistato. L'Ufficio riceve, altresì, le comunicazioni relative all'attivazione di stage aziendali, distacchi e contratti di collaborazione professionale.

Infine si possono richiedere informazioni: l'impresa può chiedere informazioni in merito a tutti i procedimenti amministrativi attinenti all'esercizio dell'attività d'impresa, ancorché riferiti a provvedimenti di competenza di altri uffici in quanto l'UAE costituisce l'unico punto di contatto ed informazione fra aziende ed Amministrazione. Tale funzione verrà attivata previa elaborazione di protocolli interni attuativi e sulla base delle tempistiche che verranno opportunamente comunicate all'utenza.

Da specificare che, invece, tutte le competenze di vigilanza e controllo sull'osservanza della normativa in materia di lavoro ed esercizio di attività di impresa nonché le funzioni relative alle autorizzazioni e controlli su Fondazioni ed Associazioni ed alla tenuta del Registro dei Titolari Effettivi sono state, invece, attribuite all'Ufficio Attività di Controllo.

 

POLITICHE ATTIVE E CFP DEDICATO AI LAVORATORI


L'Ufficio Attività Economiche collabora comunque con l'Ufficio Politiche Attive per il Lavoro nell'incrocio domanda e offerta di lavoro. Infatti, la richiesta numerica effettuata dall'impresa viene presa in carico dall'Ufficio Attività Economiche, in seguito, l'Ufficio Politiche Attive per il Lavoro stila la lista dei candidati e procede all'invio all'impresa dei nominativi disponibili per la richiesta effettuata dall'azienda medesima, ferma restando in capo all'UAE la competenza all'adozione del provvedimento finale di avvio al lavoro.

Lo sportello dedicato ai soggetti in cerca di occupazione o di diversa occupazione diventa quindi il Centro di Formazione Professionale - Ufficio Politiche Attive per il Lavoro, la cui attività è stata avviata il 5 novembre 2018.

Questo ufficio fornisce nuovi e potenziati servizi di supporto ai disoccupati e inoccupati per ricevere informazioni, orientamento, formazione e contatti con le imprese, per dare forma a un progetto professionale chiaro e realistico, acquisendo strumenti idonei per la ricerca attiva del lavoro e per migliorare l'occupabilità.

Presso questo ufficio, ad esempio, è possibile iscriversi nelle liste di avviamento al lavoro: la persona in cerca di lavoro viene iscritta nelle liste di avviamento al lavoro con l'aiuto di un operatore che ne analizza le esigenze. L'Ufficio adotta anche i provvedimenti di sospensione e di cancellazione dalle liste.

Il nuovo Ufficio servirà anche per valutare le evidenze del disoccupato o inoccupato: l'operatore aiuta la persona in cerca di lavoro a ricostruire, documentare, valorizzare le esperienze di studio e professionali maturate.

Inoltre è qui che il lavoratore dovrà stipulare un Patto di Servizio contenente il Piano individuale di inserimento lavorativo e formativo: il funzionario e il disoccupato/inoccupato concordano un Patto nel quale viene individuato un operatore di riferimento, viene definito un percorso di ricerca attiva a stretto contatto con l'impresa con una verifica periodica dei risultati maturati.