“K-Reach”: da gennaio 7 mila sostanze chimiche soggette alle restrizioni
PDF Stampa
Venerdì 01 Febbraio 2019

 

Come probabilmente noto agli operatori interessati, il K-Reach revisionato è entrato in vigore il 1 gennaio 2019. Circa 7.000 sostanze chimiche esistenti sono soggette alla registrazione di K-Reach. Le imprese interessate dovranno effettuare la pre-registrazione prima del 30 giugno 2019 per poter usufruire del periodo transitorio per la registrazione, similmente con quanto accaduto per il Reach in Europa. Si fa presente che la registrazione congiunta (joint registration), obbligatoria per le registrazioni effettuate da più registranti della stessa sostanza, saranno semplificate secondo la nuova revisione del K-Reach. Analogamente al regolamento REACH in Europa, il mancato rispetto della scadenza per la registrazione escluderà l'impresa interessata dall'accesso al mercato. Le relative scadenze sono le seguenti:

1 - le sostanze oltre 1.000 t/a e quelle identificate come CMR oltre 1 t/a sono da registrare entro il 2021;

2 - le sostanze nella fascia 100-1.000 t/a sono da registrare entro il 2024;

3 - le sostanze nella fascia 10-100 t/a sono da registrare entro il 2027;

4 - le sostanze nella fascia 1-10 t/a sono da registrare entro il 2030.

Eventuali nuove sostanze chimiche non avranno il periodo transitorio e dovranno essere registrate prima di poter essere immesse sul mercato del S-Korea. Grazie alla sua rete internazionali di esperti, il Centro Reach è in grado di assistere le imprese interessate nei processi di pre-registrazione e registrazione in S-Korea.

L'ECHA ha aggiornato e migliorato il database sui prodotti biocidi. In particolare, per i biocidi autorizzati sono ora disponibili le seguenti informazioni:

1 - mappa dei Paesi in cui 2 - il prodotto è autorizzato;

parte non confidenziale dei rapporti di valutazione delle domande di autorizzazione dei prodotti biocidi;

3 - cronologia delle autorizzazioni per ciascun prodotto;

4 - sommari delle caratteristiche del prodotto contenenti informazioni chiave tra cui sostanze attive nel prodotto e loro concentrazioni;

5 - consigli di prudenza e indicazioni di pericolo;

6 - organismi contro cui il prodotto agisce;

7 - metodi di applicazione;

tipo di imballaggio;

8 - istruzioni per l'uso.

Inoltre sarà più facile verificare lo status regolatorio di un principio attivo ovvero se è stato approvato, se è in valutazione da uno Stato membro o in attesa di un parere da parte del comitato sui biocidi.

Centro Reach in collaborazione con altri operatori specializzati (Team Mastery, Mérieux NutriSciences Italia) ha istituito una Task Force tra le imprese interessate a intraprendere un percorso autorizzativo secondo il concetto di "Famiglia di prodotti", utilizzabile collettivamente da più imprese per condividere le spese di richiesta di autorizzazione di formule simili come previsto dal Regolamento.

La newletter completa è riportata sul sito www.centroreach.it, unitamente a tutte le attività che Centro Reach S.r.l. svolge a supporto delle imprese.