Passaporti del mondo: cresce per “potenza” quello del Monte Titano
PDF Stampa
Venerdì 01 Febbraio 2019

Passaporto RSM classifica

 

di Alessandro Carli

 

Gli Emirati Arabi Uniti hanno celebrato un'altra pietra miliare nella sua storia in quanto il loro passaporto ha preso il comando con un punteggio record nella classifica "Global Passport Power". Secondo "The Passport Index", la piattaforma di classificazione interattiva in tempo reale, il passaporto degli Emirati Arabi Uniti detiene ora un punteggio senza visto di 167, che consente ai cittadini degli Emirati di accedere a oltre l'84% del mondo. "Questo risultato è un vero riflesso dell'eredità di Sheikh Zayed, il padre fondatore degli Emirati Arabi Uniti. Sottolinea anche ciò che può essere raggiunto attraverso la diplomazia positiva, che riflette gli Emirati Arabi Uniti come una forza fiduciosa e impegnata a livello globale", ha dichiarato HH Sheikh Abdullah bin Zayed Al Nahyan, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Scorrendo la lista si arriva anche alla Repubblica di San Marino. Il Monte Titano, rispetto alla classifica del 2017, ha fatto un balzo in avanti: i 137 Paesi visitabili sono diventati 147. Di questi, per 105 destinazioni non serve il visto, in 42 è richiesto all'arrivo e in 52 è richiesto prima della partenza.

Complessivamente la Repubblica di San Marino, sempre secondo Passport Index, si posiziona 48esimo classifica individuale e al 16esimo posto per "Paesi visitabili" (più Paesi occupano la medesima posizione, ndr), subito dietro ad Andorra (148) ma davanti a Nazioni ben più grandi come ad esempio il Messico (142 Paesi visitabili), Uruguay (141), Ucraina (131), Serbia (126), Federazione Russa (116), Albania (111) e Sud Africa (98).

Zoomando sui Piccoli Stati, la classifica è guidata dal Lussemburgo (165, come l'Italia e gli Stati Uniti d'America). Malta, in settima posizione con 162 Paesi (ma al secondo posti tra le Nazioni di piccole dimensioni), anticipa di poco Cipro e Liechtenstein (157) mentre con il passaporto del Principato di Monaco si possono visitare 156 Paesi. La curiosità, neppure troppo inaspettata vista l'importanza politica che riveste, riguarda la Città del Vaticano: il suo passaporto (i cittadini sono circa un migliaio) dà accesso a 142 Paesi.

In fondo alla classifica – quindi i Paesi che hanno i passaporti più deboli – troviamo le Nazioni che stanno vivendo un periodo di guerra e terrorismo.

Con il passaporto afghano, per esempio, si possono visitare senza richiedere prima il visto solo 29 Paesi, con quello iracheno 32, con quello pakistano 35 e con quello siriano 36.

 

SAN MARINO, IL PASSAPORTO


Sebbene San Marino non ne faccia parte, per i viaggi all'interno dell'Unione europea è sufficiente la carta d'identità. Esteticamente è molto simile al passaporto italiano, a eccezione del colore di copertina che è blu. Al centro è riportato lo stemma di San Marino e le scritte "Repubblica di San Marino" e "Passaporto". Nel caso di passaporti biometrici (rilasciati dal 2006) è presente anche il logo biometrico. Lo standard utilizzato è quello dei passaporti dell'Unione europea.

Nel passaporto sammarinese le informazioni sull'identità del titolare si trovano nella seconda pagina di copertina, e sono corredate da una fotografia e da una sezione leggibile elettronicamente. Altre informazioni di identità si trovano a pagina 2, mentre a pagina 3 c'è lo spazio per allegare eventuali figli al passaporto. La pagina 4 è dedicata all'autorità, e viene apposto il timbro e la firma dell'autorità che ha emesso il passaporto. Tutte le informazioni appaiono in italiano, inglese e francese. Le pagine finali sono dedicate ai visti e ai timbri dei paesi visitati. Il passaporto ordinario viene rilasciato dall'Ufficio Passaporti presso lo Stato Civile (Centro Uffici di Borgo Maggiore - via 28 luglio n. 196 - tel. 0549.88.22.37-38-09 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ).