Le imprese ANIS in Assemblea, ospite Emma Marcegaglia
PDF Stampa
Venerdì 23 Novembre 2018

emma marcegaglia businesseurope

 

di Daniele Bartolucci

 

Sarà Emma Marcegaglia l'ospite d'onore dell'Assemblea Generale ANIS di venerdì 23 novembre. Ma oltre alla Past President BusinessEurope nonché Past President Confindustria, che per la prima volta verrà in veste ufficiale a San Marino, c'è grande attesa per la relazione della Presidente di ANIS, Neni Rossini. In un momento particolarmente complicato per l'economia sammarinese, con tante riforme da completare e un Bilancio dello Stato che pare necessiterà di ingenti risorse aggiuntive, il ruolo delle imprese diventa ancora più importante, ammesso che vengano sostenute nel loro sviluppo, sia internamente che sui mercati esteri. Tutti temi che verranno esposti, ci si può aspettare, nella relazione, quando in platea (dalle 15:30 al Centro Congressi Kursaal) siederanno non solo i delegati delle aziende socie, ma anche i rappresentanti delle altre parti sociali e soprattutto della politica, a iniziare dal Governo. Senza dimenticare che sul palco salirà anche, per i saluti istituzionali e un intervento sull'economia sammarinese, il Segretario di Stato all'Industria, Andrea Zafferani. L'occasione per lanciare messaggi precisi al Paese è di quelle importanti, dunque. A maggior ragione di fronte ad una rappresentante accreditata a livello internazionale della grande industria italiana, quale è Emma Marcegaglia. A lei, che interverrà dopo Zafferani, il compito di mettere in relazione l'economia italiana, che conosce assai bene, quella sammarinese e soprattutto quella europea, dove opera quotidianamente non solo come imprenditrice, ma anche tramite BusinessEurope, a cui è associata ovviamente anche ANIS.

Per introdurre queste tematiche, l'Associazione degli Industriali presenterà prima di tutto l'aggiornamento dell'Osservatorio ANIS sui dati di bilancio delle aziende associate: un'analisi che già l'anno scorso, con il primo report presentato dal Dott. Simone Selva, fece emergere chiaramente il valore delle imprese e anche il "peso" che l'economia reale che rappresentano ha sull'economia e sulla società sammarinese. Aziende che investono in tecnologie al pari delle risorse umane, tanto che all'aumentare dei fatturati – nonostante la congiuntura economica sfavorevole – hanno aumentato anche i livelli di occupazione. E questo significa aver generato redditi per le famiglie sammarinesi, oltre che gettito per lo Stato. Da questi dati, che anche nell'aggiornamento dovrebbero essere positivi, l'Associazione partirà ancora una volta da un punto di forza per rilanciare i temi più importanti: sono le imprese associate ANIS, infatti, a contribuire in maniera determinante alla creazione e al mantenimento dei posti di lavoro, sono anche quelle che fanno investimenti in territorio ed esportano all'estero, aprendo la strada ad altre imprese e professionisti per arrivare su mercati internazionali sempre più distanti. E se il ruolo di ANIS è da sempre quello di accompagnarle in questo sviluppo, al Governo si chiede (e probabilmente si chiederà ancora più forte) di non ostacolarle, perché la loro crescita determina la crescita anche del Paese stesso.

Su questo punto, i soci ANIS si confronteranno meglio e più approfonditamente nella parte "privata", prima dell'apertura dei lavori veri e propri. In quel momento, senza telecamere, politici e giornalisti, la Presidente Neni Rossini e il Segretario Generale William Vagnini, avranno modo di confrontarsi con tutti i soci in maniera più diretta sui vari problemi e anche, visti gli ultimi accadimenti, sul rapporto con il Governo targato Adesso.sm. Un rapporto che ANIS ha sempre sostenuto in funzione di un confronto costruttivo tra le parti, certa del contributo di esperienza, competenze e risorse che ha messo a disposizione di questo Governo come di tutti quelli precedenti. Con obiettivo di favorire lo sviluppo economico (e quindi sociale) del Paese. Un obiettivo che certamente verrà ribadito, con forza, anche nell'Assemblea Generale del 23 novembre, sia nella parte privata che in quella pubblica, fino all'udienza con gli Eccellentissimi Capitani Reggenti, dove si recherà il Presidente Neni Rossini per accompagnarvi l'ospite d'onore Emma Marcegaglia, introdotte dai Segretari di Stato agli Affari Esteri Nicola Renzi e il Segretario all'Industria e Commercio Andrea Zafferani. Un protocollo formale, certamente, che assumerà comunque un significato molto più importante.