I Fondi Comuni di Investimento e le Gestioni Patrimoniali
PDF Stampa
Venerdì 09 Novembre 2018

BSM Denis Manzi

 

di Denis Manzi

 

I Fondi Comuni di Investimento – Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio o OICR nella loro accezione più generale – sono strumenti finanziari che riuniscono le somme di più risparmiatori e le investono, come un unico patrimonio, in attività finanziarie di vario tipo. A titolo di esempio, un "OICR azionario europeo" investirà i propri attivi in un paniere diversificato di azioni di società europee.

Sostanzialmente, gli OICR sono dei contenitori che al proprio interno contengono tante attività finanziarie ed il contenitore viene suddiviso in tante parti unitarie dette quote.

All'investitore che acquista un determinato ammontare di un OICR viene assegnato un numero di quote uguale alla somma investita diviso per il valore della quota. Gli OICR possono essere quotati su mercati – come ad esempio gli Exchange Traded Funds o ETF – oppure no, ma di norma garantiscono la possibilità di rimborso delle quote su basi predefinite (esempi classici sono su base giornaliera o settimanale) al prezzo di mercato (NAV o Net Asset Value), che altro non è che la somma del valore degli strumenti finanziari presenti all'interno del fondo a cui vanno sottratte le spese del fondo.

Il vantaggio principale di questi strumenti è la diversificazione degli investimenti, oltre che alla gestione effettuata da professionisti.

Le Gestioni Patrimoniali non sono tecnicamente strumenti finanziari ma servizi di investimento che permettono al sottoscrittore di affidare, tramite un mandato, l'investimento del proprio patrimonio ad un gestore professionale. Il gestore, nell'esecuzione del mandato, ha piena discrezionalità ed autonomia e può compiere tutti gli atti relativi alla gestione – chiaramente nell'ambito della categoria di investimento prescelta dal sottoscrittore e rispettando le limitazioni stabilite a priori.

Gli obiettivi principali delle Gestioni Patrimoniali:

1) valutazione del rapporto rendimento/rischio per ciascuno strumento finanziario inserito in portafoglio;

2) gestione separata e personalizzata dei capitali;

3) diversificazione di ogni singolo portafoglio.

I principali rischi degli OICR e delle Gestioni Patrimoniali:

1. Rischio di mercato: la possibilità che il prezzo dell'OICR/Gestione Patrimoniale subisca oscillazioni a seguito dell'andamento generale del mercato di riferimento. Ad esempio, se un OICR/Gestione Patrimoniale investe in azioni europee ed il mercato azionario europeo ha un andamento negativo, difficilmente l'OICR/Gestione Patrimoniale registrerà performance positive;

2. Rischio specifico: la possibilità che il prezzo dell'OICR (controvalore della gestione patrimoniale) subisca oscillazioni a seguito dell'attività effettuata dal gestore, indipendentemente dall'andamento del mercato di riferimento;

3. Rischio valutario: qualora l'OICR/Gestione Patrimoniale sia denominato/a o investa in strumenti finanziari denominati in una valuta diversa da quella dell'investitore, si è soggetti al rischio che la valuta di emissione/investimento si deprezzi rispetto a quella dell'investitore.