San Marino, imprese manifatturiere: cresce la “media addetti”
PDF Stampa
Venerdì 14 Settembre 2018

manifattura

 

di Alessandro Carli

 

Le imprese della Repubblica, dopo le buone performance dei primi sei mesi del 2018, hanno fatto registrare una timida frenata. Nell'anteprima del Bollettino di Statistica del mese di luglio difatti il totale delle aziende operanti sul Titano è sceso sotto quota 5 mila: per le precisione 4.973 quando solo a giugno erano 5.056. La manifattura, dopo il vertice di giugno (536), è scesa a 522 attività, e comunque in territorio positivo rispetto a luglio 2017 quando si era fermata a 500. Nonostante la perdita di 14 attività, il comparto ha visto incrementare il numero medio di addetti, passato da 11,9 a 12,3 persone.

 

Media addetti

 

Un buon balzo in avanti, sempre per media addetti, lo ha firmato la "Fornitura di Acqua; Reti Fognarie, Attività di Gestione dei Rifiuti e Risanamento": mentre a giugno 2018 erano 7,6, a luglio è stata toccata una media di 9,4 dipendenti. Il numero di imprese del settore invece, in 30 giorni, è sceso di 2 unità, ovvero da 9 a 7.

 

Settori in contrazione


Tra i "rami" che tra giugno e luglio si sono contratti maggiormente, le "Attività Professionali, Scientifiche e Tecniche", che in un mese (giugno-luglio) sono hanno fatto registrare una diminuzione di 27 unità (1.022-995). Per quanto riguarda le costruzioni, da luglio 2017 a luglio 2018 hanno messo a segno una performance comunque positiva: da 378 a 391 aziende.

In salita anche la forza lavoro: a giugno il totale (dipendenti, indipendenti e disoccupati) era di 22.586 persone, a luglio di 22.860. Nello specifico il numero di dipendenti è cresciuto (19.552 a giugno, 19.842 a luglio), quello degli indipendenti è sceso di 15 unità (da 1.765 a 1.750) mentre quello dei disoccupati è rimasto invariato.

Sempre tra giugno e luglio è poi aumentato il numero dei lavoratori dipendenti del settore Pubblico allargato (erano 3.653, sono diventati 3.662). A luglio la Pubblica Amministrazione ha sfiorato i 2.100 dipendenti (2.098) mentre l'Azienda Autonoma per i Servizi ha messo in organico 5 persone in più (da 198 a 203). Per quel che riguarda invece l'età dei lavoratori (privati, pubblici e indipendenti), circa i 2/3 hanno un'età compresa tra i 41 e i 60 anni. Il 30% del totale ha più di 50 anni.

 

Frontalieri


Anche a luglio è proseguito il trend di crescita dei lavoratori frontalieri: dall'inizio dell'anno sono passati da 5.358 a 5.932. Solamente a giugno erano 5.850.

 

Turismo

 

Rispetto a 12 mesi fa i flussi turistici sono aumentati: a luglio 2017 sono stati 259.059, 12 mesi dopo 263.280.