FONDISS rientra in possesso del patrimonio dei lavoratori
PDF Stampa
Venerdì 13 Luglio 2018

 

di Daniele Bartolucci

 

Il Comitato Amministratore di Fondiss informa che lo scorso 25 giugno "ha proceduto, in seduta pubblica, all'apertura delle buste delle offerte di investimento in depositi a termine (modalità indicata da BCSM con nota prot. n. 12/11679 del 6 dicembre 2012), pervenute da tutte le banche sammarinesi, a seguito della richiesta tesa a 'valutare l'opportunità di investire le contribuzioni attualmente depositate presso Banca Centrale, con vincolo sino al 30 giugno p.v." Successivamente, sempre il Comitato Amministratore ha valutato di "non mantenere la liquidità delle contribuzioni presso Banca Centrale sull'apposito 000010010577 "Fondiss conto di gestione patrimoniale", conto non vincolato, sul quale affluiscono le contribuzioni mensili e sul quale ritorneranno le somme vincolate sino al 30 giugno p.v."

Le valutazioni del Comitato Amministratore si sono incentrate, fanno sapere in una nota, nel "prendere atto che, stante l'attuale previsione normativa, numerosi componenti dell'attuale Comitato (scaduto appunto il 30 giugno, ndr) non sono neppure rinnovabili avendo espletato il secondo mandato. Da ciò l'opportunità di consentire al nuovo Comitato, profondamente rinnovato, di valutare già all'inizio del proprio mandato triennale e nella pienezza delle funzioni il migliore impiego delle risorse con una visione temporalmente più ampia". Ed è per questo che si è scelto di "ritenere che l'orizzonte temporale da prendere a riferimento per il suddetto investimento in depositi a termine (unica tipologia che allo Stato parrebbe giuridicamente possibile, specificano dal Comitato) dovesse essere di un mese, anche per consentire a Banca Centrale di perfezionare entro tale termine un progetto comune interbancario per garantire prodotti stabili con rendimenti adeguati".

Il Comitato Amministratore ha, pertanto, deliberato di "non escludere alcuno dei soggetti che avevano presentato offerte di investimento sull'orizzonte temporale di un mese (come espressamente richiesto a tutte le banche con la lettera di invito dello scorso 12 giugno) suddividendo le somme che saranno disponibili dal 30 giugno tra le uniche tre banche offerenti", ovvero: Banca Agricola Commerciale - IBS Spa; Banca Sammarinese di Investimento Spa; Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino".

"Con l'occasione", conclude il Comitato Amministratore, "si informa, altresì, che dai primi giorni del prossimo mese di luglio sarà attivo l'apposito simulatore previdenziale, illustrato lo scorso 25 maggio in sede di presentazione pubblica del bilancio 2017, che consentirà a ciascun aderente a Fondiss di verificare la proiezione della propria situazione previdenziale complementare. In tal modo ciascuno sarà libero di decidere se e di quale importo effettuare versamenti volontari per ottenere la pensione desiderata".