San Marino, commercio: scendono le transazioni SMaC
PDF Stampa
Lunedì 25 Giugno 2018

commercio SMaC tabella

 

di Alessandro Carli

 

Tutti i settori commerciali, ad accezione del commercio di autoveicoli e motocicli, hanno registrato nel 2017 una diminuzione delle transazioni sulla SMaC Card mediamente intorno al 4-4,5% e un aumento dell'importo transato, variabile a seconda del singolo settore.

Il commercio al dettaglio, che rappresenta la categoria con il maggior numero di transazioni, ha evidenziato un aumento del 1,9% dell'importo transato, ma una diminuzione delle transazioni del 4,4%. Il settore "Alloggio e ristorazione", ha registrato una diminuzione delle transazioni del 4,5% e l'aumento dell'importo del 6,4%.

Il settore "Commercio e riparazione di autoveicoli e motocicli" è in controtendenza rispetto ai settori appena elencati, facendo segnare un +10,1% delle transazioni e +8,8% dell'importo transato.

Questo dato è confermato anche dal dato sulle immatricolazioni di veicoli, che nel 2017 ha avuto un incremento del +4,6%. Il commercio all'ingrosso è stato escluso in quanto le transazioni SMaC riguardano principalmente il commercio al dettaglio. I dati sulla SMaC sono uno dei punti salienti del report annuale sull'andamento del settore Commercio ATECO 2007 (quindi commercio e riparazione di autoveicoli e motocicli, commercio all'ingrosso escluso quello di autoveicoli e di motocicli, commercio al dettaglio escluso quello di autoveicoli e di motocicli, attività dei servizi di alloggio e ristorazione) nella Repubblica di San Marino firmato dall'UPECEDS e riferito all'anno 2017.

INTERSCAMBIO COMMERCIALE

Analizzando il flusso delle importazioni del comparto commerciale, Commercio al dettaglio e commercio all'ingrosso registrano volumi molto simili, che negli ultimi cinque anni sono rimasti sempre costanti, ad eccezione del 2017, che ha visto un'importante diminuzione del Commercio all'ingrosso (- 21,7%).

Il settore autoveicoli e motocicli ha invece mostrato un andamento di costante incremento, che solo nell'ultimo anno ha registrato un +11,8%. Il commercio all'ingrosso, che da solo determina il 64,8% delle esportazioni del comparto commerciale, ha registrato un forte decremento nell'ultimo anno anche per l'export (-18,8%), mentre il commercio al dettaglio ha incrementato le proprie esportazioni del 16,2%, confermando un costante aumento a partire dal 2014 in avanti.

Anche per quanto riguarda i flussi delle esportazioni, il settore autoveicoli e motocicli mostra un andamento di crescita costante nel tempo, con un +7,5% solo nell'ultimo anno. Sicuramente il "Commercio all'ingrosso" rappresenta il settore più in difficoltà all'interno del comparto commerciale; situazione confermata dai dati a disposizione, che attestano un decremento di 139 imprese negli ultimi cinque anni, di cui 85 solo negli ultimi due anni, un decremento altrettanto evidente di 145 lavoratori dipendenti negli ultimi cinque anni, di cui 49 solo nell'ultimo anno e la diminuzione dell'interscambio commerciale descritta sopra.

Il "Commercio all'ingrosso" influenza da solo l'andamento dell'intero settore commerciale, visto che, almeno in termini di imprese e dipendenti, gli altri settori non hanno registrato variazioni significative nell'ultimo lustro.