Servizi socio-educativi, ecco i contributi per l’anno in corso
PDF Stampa
Lunedì 05 Febbraio 2018

 

In un'ottica di ampliamento dell'offerta dei servizi socio-educativi per la prima infanzia. È stato promulgato il Decreto Delegato numero 4 del 17 gennaio 2018, che disciplina i criteri di utilizzo delle risorse destinate ai soggetti privati accreditati (di cui all'articolo 1 del Decreto Delegato 4 agosto 2008 n.115).

Dopo aver chiarito (art. 2) che il numero complessivo di posti convenzionabili presso le strutture private accreditate, per servizi rivolti a bambini di età compresa dai 12 ai 36 mesi, è stabilito nel provvedimento (di cui all'art. 5, comma 2, del D.D. n. 115/2008), l'articolo 3 tratta le tariffe applicabili all'utenza dalle strutture private accreditate per i servizi socio-educativi convenzionati. Le tariffe massime applicabili all'utenza per il servizio Asilo Nido convenzionato sono le medesime di quelle fissate tramite delibera del Congresso di Stato per le strutture pubbliche. La retta mensile per gli Spazi Bambino è fissata annualmente nel Decreto Delegato n. 115/2008 (art. 5, comma 2). La quota giornaliera è dello stesso importo di quella fissata per gli Asili Nido.

In favore delle strutture private accreditate che erogano servizi socio-educativi convenzionati (art. 4) viene riconosciuto un contributo alle spese di gestione così determinato: Asilo nido 598 euro per ogni posto bambino accreditato; Spazi bambino 478 euro per ogni posto bambino accreditato.

Qualora i posti riservati dal Servizio Pubblico non venissero ricoperti, lo Stato non sarà tenuto a erogare il contributo mensile previsto per i primi tre posti non assegnati; per i rimanenti eventualmente non assegnati verrà corrisposto un indennizzo pari al 20%. Il Gestore della struttura privata accreditata può rimettere a gestione privata i posti non assegnati; in tal caso lo Stato interromperà l'erogazione dell'eventuale contributo. I contributi troveranno imputazione sul cap. 1-6-4810 "Oneri derivanti da accordi contrattuali con servizi per la prima infanzia privati (L. n.69/2004)" del bilancio dello Stato. Le modalità di erogazione dei suddetti contributi saranno definite nell'ambito della deliberazione del Congresso di Stato che autorizza la spesa in favore delle strutture private.

Il riconoscimento dei contributi di cui all'articolo 4, gli obblighi del gestore privato e le modalità di verifica e valutazione sono stabiliti negli accordi contrattuali di cui all'articolo 5 del Decreto Delegato n. 115/2008.

Gli aventi diritto ai posti convenzionati presso le strutture private accreditate (art. 6) sono individuati dal Servizio Pubblico secondo l'ordine delle graduatorie previste per lo stesso e secondo le modalità previste dall'articolo 32 del Regolamento Organizzativo Gestionale degli Asili Nido del 13 luglio 2007 n. 6. I posti convenzionati che si renderanno liberi, per effetto di ritiri o ingressi degli attuali titolari presso la Scuola dell'Infanzia, saranno assegnati attingendo dalla graduatoria del Servizio Pubblico in base all'ordine che dalla stessa si evince.