“Differenziamoli”, i dati del 2017 dell’Azienda dei Servizi
PDF Stampa
Lunedì 05 Febbraio 2018

 

L'AASS ha pubblicato i risultati della differenziata con la raccolta "porta a porta" del periodo gennaio- settembre 2017, suddividendo i Castelli della Repubblica in tre macro-raggruppamenti: centri storici San Marino e Borgo Maggiore; Chiesanuova, Fiorentino e Acquaviva; Montegiardino, Faetano e San Marino. Nei primi nove mesi del 2017 il "centro" più virtuoso è stato il primo, che ha fatto registrare le seguenti performance: 84,31% di raccolta differenziata nel periodo gennaio – marzo; 79,05% nel trimestre aprile – giugno e 85,40% in quello che va da luglio a settembre. Al secondo posto Montegiardino – Faetano – San Marino con il 78,16% nel primo trimestre, 76,93% nel secondo e 76,64% nel terzo.

Chiesanuova – Fiorentino – Acquaviva sono comunque sopra al 70%: 71,65 nei primi tre mesi del 2017, 71,79% nel secondo e 72,54% nel terzo. Classifica invariata per quel che concerne l'organico: i centri storici San Marino e Borgo Maggiore hanno oscillato tra il 47,69% di aprile, maggio e giugno" e il 59,47% di luglio, agosto e settembre; Montegiardino, Faetano e San Marino tra il 29,89% del terzo trimestre del 2017 e 33,24% del primo; Chiesanuova, Fiorentino e Acquaviva tra il 29,51% di luglio, agosto e settembre e il 31,01% del trimestre prima.

Il trittico "Montegiardino, Faetano e San Marino" è anche il solo ad avere i risultati della raccolta dei RAEE, farmaci, olio e pile.

I Rifiuti delle Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche sono partiti con 180 kg per poi salire a circa 1.000 kg nei trimestri successivi, i farmaci da 135 kg (gennaio-marzo) a 342 kg (aprile-giugno) per poi ridiscendere a 250 kg nel periodo luglio-settembre. Vistosa la crescita dell'olio, passato da 120 kg di inizio anno a 715 kg del terzo trimestre.

La raccolta pile, infine: 30 kg nei primi tre mesi, 1.800 kg nel secondo e 40 kg nel terzo.