Territorio, opere pubbliche: la mappa dei cantieri aperti
PDF Stampa
Martedì 26 Settembre 2017

 

di Alessandro Carli

 

Sono quasi tutti importi "previsionali" e quindi soggetti a potenziali ritocchi, quelli che la Segreteria di Stato per il Territorio impiegherà per le opere pubbliche cosiddette "a breve periodo" (quindi da settembre ai primi mesi del nuovo anno), ma comunque indicativi per "capire" l'impatto e l'impegno che lo Stato ha messo in campo per riqualificare il Monte.

Per il Dicastero difatti – che per il 2017 ha a disposizione 3 milioni e mezzo a cui vanno aggiunti altri 500 mila euro per il problema legato alle frane - la priorità è stata data "al completamento dei lavori già iniziati" e a quelli "in procinto di partire".

Tutti e nove i Castelli della Repubblica, in misura e con impatti comunque diversi, saranno soggetti a una serie di migliorie. In attesa del programma triennale 2018-2020, più strutturato e che, spiega la stessa Segreteria, dovrebbe essere presentato "tra la fine del 2017 e l'inizio del 2018", andiamo a vedere, Castello per Castello, la mappa degli interventi.

 

BORGO MAGGIORE


Portici, centrale termica e Istituto Musicale sono i tre "luoghi" di intervento. Per quanto riguarda i primi, è stato dato un incarico ai tecnici per elaborare un progetto. Per il 2017 è previsto uno stanziamento indicativo di 250.000 euro. Cifra che, rimarca la Segreteria competente, "sarà determinata in maniera più dettagliata con l'avanzamento del progetto". L'esecuzione dei lavori, ad oggi, è prevista per il 2018. Stesso periodo di inizio lavori anche per gli altri due "cantieri". Per quello che riguarda la piscina, sono stati stanziati 200 mila euro.

Secondo la pianificazione del Territorio, sempre nel nuovo anno è previsto il riavvio del cantiere (con una nuova impresa) dell'edificio che ospita l'Istituto Musicale.

 

FIORENTINO

 

A Fiorentino gli interventi pubblici invece riguarderanno il cimitero, il centro sociale, il senso unico Via Vascone/ Via Zanone e le aree verdi.

L'ampliamento del campo santo è in fase avanzata di progettazione e si attende l'esito della relazione geologica per poi richiedere le autorizzazioni. La gara d'appalto verrà indetta tra la fine 2017 e l'inizio 2018. Subito dopo si partirà con l'esecuzione dei lavori. Per quanto riguarda invece il centro sociale, sono stati assegnati gli incarichi e a fine 2017 si dovrebbe concludere il progetto che riguarda "l'abbattimento delle barriere architettoniche, gli infissi, la centrale a gasolio e la manutenzione generale". L'inizio dei lavori sarà definito in base alla disponibilità delle risorse economiche da destinare. E se per il senso unico Via Vascone/ Via Zanone "occorrono maggiori approfondimenti che saranno condotti dall'UP e sottoposti al Gruppo di Sicurezza Stradale", per le aree verdi si registra un "just done" (per quella situata vicino al Centro Sociale è stato risolto il problema degli scarichi e l'area verrà sistemata per il 2018 con la stagione più opportuna) e un rinvio: è quello che riguarda la creazione e la manutenzione dei sentieri, che rientrerà in un progetto più ampio (presumibilmente in quello triennale).

 

MONTEGIARDINO


Per il 2017 sono stati stanziati 30.000 euro per il consolidamento della grotta e quindi per la sua messa in sicurezza. L'esecuzione dei lavori è prevista per il 2018.

Per i progetti esecutivi che hanno come oggetto la sala polifunzionale sono stati stanziati invece 20.000 euro. La gara d'appalto verrà indetta a inizio 2018 e sempre nel 2018 verranno eseguiti i lavori. Il progetto, spiega sempre la Segreteria di Stato, "comprende l'abbattimento delle barriere architettoniche e la sostituzione della caldaia".

Per il manto del campo da bocce sono previsti 15.000 euro. La Segreteria interverrà economicamente dopo la conclusione delle infiltrazioni finanziate dalla Giunta.

Lavori di modesta entità invece per il muro di via Budrio, da realizzare comunque in tempi brevi al termine delle valutazioni tecniche.

 

CITTÀ DI SAN MARINO


Molti invece i cantieri che riguarderanno il Centro Storico. Il progetto della rotatoria di Murata è in fase di approvazione mentre la gara d'appalto verrà indetta a fine 2017.

Il progetto di via Paolo III intanto è stato approvato: sono stati stanziati 110.000 euro ed è in assegnazione la gara per la pavimentazione. I lavori partiranno già nei prossimi mesi. I lavori che coinvolgeranno Contrada San Francesco invece partiranno a ottobre e si concluderanno entro la fine di dicembre del 2017.

L'AASLP poi, in collaborazione con gli Istituti Culturali, ha preso impegno di provvedere a realizzare le targhette mancanti delle statue del centro storico. Il progetto prevede una serie di interventi che riguarderanno la Prima e la Seconda Torre. La Guaita sarà sottoposta subito alla manutenzione ordinaria per poi predisporre un progetto complessivo mentre per la Cesta gli interventi sui servizi igienici verranno realizzati dopo le festività natalizie.

Due coinvolgeranno Piazzale Calcigni. Il primo sarà focalizzato sugli ascensori, che verranno riprogrammati al fine di velocizzare gli afflussi degli utenti. Per gli incarichi di progettazione dei servizi igienici invece sono stati destinati, per quest'anno, 50 mila euro. La gara d'appalto e l'inizio lavori è previsto per il 2018. Infine, la balaustra dei Villanoviani. L'intervento, chiarisce la Segreteria, "non comporta una semplice sostituzione della balaustra": per garantire la messa in sicurezza si rendono necessari anche interventi sulle strutture di fondazione. Per tale ragione, "sono in corso le valutazioni tecniche per poi procedere con la progettazione, la richiesta delle autorizzazioni e la quantificazione dell'importo lavori".

 

SERRAVALLE


Il progetto esecutivo della rotatorio di Galazzano verrà concluso entro la fine del 2017 per cui la gara d'appalto verrà indetta a inizio 2018.

Per l'area parcheggio della zona industriale Galazzano, a seguito di un colloquio con il Comandante della Polizia Civile, è stata individuata il parking di fronte alla Carrozzeria Menicucci.

 

ACQUAVIVA


L'UGRAA provvederà a migliorare il verde della rotonda della Baldasserona, mentre per quanto riguarda l'illuminazione al momento non è previsto il ripristino.

Sul tratto pista ciclabile all'altezza della Lavanderia Sammarinese sarà realizzata un'opportuna segnaletica orizzontale affinché "sia inequivocabile la destinazione d'uso del percorso così da evitare la sosta non autorizzata delle automobili".

 

CHIESANUOVA

 

Dal cimitero – il cui progetto è in fase di autorizzazione e l'esecuzione dei lavori è prevista per inizio 2018 – alla pista ciclabile fino all'ex Fontevivo (sono da risolvere alcune situazioni di interferenze con i privati che si intendono risolvere per riattivare i lavori), passando per una casa pericolante e per via Cristofano di Alberto/ via Corrado Forti, per cui la gara d'appalto è prevista per il 2017. "Stante i tempi per la procedura di gara e la non opportunità di eseguire i lavori di pavimentazione stradale durante i mesi invernali, il cantiere – così ancora il Dicastero - verrà avviato nel 2018".

Sono stati stanziati i soldi per l'incarico affidato al geologo che segue la frana Teglio: i lavori dovrebbero partire nel 2018. L'esecuzione dei lavori della scuola dell'infanzia è prevista entro il 2017 mentre la pratica del Parco della Mezzanotte verrà presentata al Gruppo di sicurezza stradale.

 

FAETANO


E' stato affidato l'incarico al geologo la frana della scuola elementare: l'inizio lavori è previsto per la primavera 2018. Al Parco del Marano verranno l'installati nuovi punti luce. Infine, la riqualificazione incrocio tra Strada del Molino e quella del Marano: a seguito di una valutazione della criticità dell'incrocio, è stata elaborata una proposta che prevede la svolta a destra obbligatoria.

 

DOMAGNANO

 

Per l'ampliamento del cimitero a breve la Segreteria dovrebbe avere la concessione edilizia, per cui la gara d'appalto è prevista per fine 2017 e l'esecuzione dei lavori sarà avviata nel 2018.

Sono stati assegnati gli incarichi di progettazione per la Chiesa di Torraccia e la gara d'appalto è prevista per inizio 2018.

L'ampliamento del parcheggio Terenzi è previsto: i progettisti stanno valutando anche un'ipotesi di ulteriore capacità ricettiva.