San Marino, rigenerazione urbana: tirate fuori le idee
PDF Stampa
Mercoledì 17 Maggio 2017

 

di Daniele Bartolucci

 

Qualità ambientale e rigenerazione urbana. Sono questi i binari su cui si muoverà il Concorso di Idee promosso dall'Associazione Emma Rossi. L'obiettivo è quello di "richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica sulla qualità ambientale, al fine di proporre uno sguardo sul Territorio della Repubblica con un'ottica che abbracci ogni aspetto, caratteristica, percezione, esperienza, relazione umana e memoria costituenti l'ambiente antropizzato, sia esso quello costruito che quello naturale, visti dunque come un sistema unico ed inscindibile nei suoi singoli caratteri costitutivi". Per questo l'Associazione ha deliberato di dedicare al tema dell'ambiente la seconda edizione del Premio Emma Rossi, che sarà organizzato come "Concorso di Idee".

 

SFIDA TRA IDEE PER GIOVANI E PROFESSIONISTI

 

"L'obiettivo è stimolare e raccogliere idee progettuali e concettuali, di trasformazione innovativa, applicabili alla realtà del vivere a San Marino, che provengano da giovani sammarinesi o di altri Paesi, impegnati anche professionalmente in questi ambiti. Il Concorso è aperto a proposte che possano produrre cambiamenti "positivi" in aree del Territorio Sammarinese con problematicità ambientali, sia architettonico/urbanistiche che culturali, sociali o naturalistiche, ed è rivolto a giovani che abbiano competenze in ambito architettonico ed urbanistico, ma che possano aggregare anche competenze antropologiche e culturali, economiche e di sostenibilità ambientale, organizzandosi in gruppi di lavoro multidisciplinari".

Nell'intento di raccogliere dal Concorso, idee e proposte che possano essere un contributo effettivo nei processi di modificazione del Territorio, è richiesto ai partecipanti di fornire, unitamente alla proposta progettuale, concreti elementi di fattibilità anche innovativi, indicazioni sommarie sui costi di realizzazione ed, eventualmente, sulle possibili modalità di finanziamento.

 

PAROLE CHIAVE: RIUSO, RISANARE E RIQUALIFICARE


Le proposte, devono tenere conto di almeno uno dei seguenti obiettivi: risanamento e riqualificazione di aree e/o contesti di "crisi" ambientale e/o di vivibilità in ambito urbano o extraurbano; miglioramento della qualità del decoro urbano ed ambientale; riuso e rifunzionalizzazione di aree e/o di strutture edilizie esistenti, per finalità di interesse pubblico; accrescimento della capacità di resilienza urbana; potenziamento dei servizi in generale (è auspicata un'attenzione particolare per i servizi sociali, culturali, educativi e didattici); promozione dello sviluppo della mobilità sostenibile pubblica e privata.

 

UN FORUM PER DISCUTERE DEI TEMI URBANISTICI

 

"Nella convinzione che gli aspetti di "crisi" ambientale non siano solo quelli individuati da tecnici o addetti alle discipline territoriali", spiegano dall'Associazione, "ma che a volte si celino dietro carenze di natura più complessa e diversificata, e che il coinvolgimento dei cittadini in prima persona sia non solo garanzia di partecipazione democratica, ma anche condizione per un effettivo miglioramento dell'ambiente di vita, l'Associazione Emma Rossi promuove un "forum on line", aperto a tutti i cittadini che, utilizzando la piattaforma https://it.pinterest.com/premioemmarossi, potranno intervenire con fotografie o scritti brevi per segnalare aree, ambiti, situazioni che, collocati entro il Territorio della Repubblica di San Marino, manifestino degrado, criticità o deficienze tali da compromettere la qualità ambientale e la vivibilità. L'avvio del Forum ha preceduto la pubblicazione del presente Bando di Concorso, essendo concepito anche quale opportunità di conoscenza e di confronto per i partecipanti al Concorso, chiamati ad esprimere proposte di soluzione che si riferiscano a situazioni problematiche da loro stessi individuate o segnalate nell'ambito del Forum stesso".

 

IL CONCORSO: ELABORATI E DOCUMENTAZIONE


Sono ammessi a partecipare gli studenti, i liberi professionisti e i lavoratori subordinati, nel rispetto delle norme che regolano il rapporto di impiego, di età inferiore o pari a 35 anni alla data di pubblicazione del presente Bando. Il vincolo è applicato a tutti i componenti del gruppo. Al fine di ottenere sintesi propositive elaborate in un'ottica ampia e ricca di spunti di largo respiro, è preferita la partecipazione di gruppi interdisciplinari, composti da figure non solo legate alla materia architettonica o urbanistica. Per le procedure di iscrizione al Concorso e per i rapporti fra l'Associazione Emma Rossi, in quanto Ente banditore del Concorso ed i concorrenti, sarà utilizzata esclusivamente la via telematica, attraverso posta elettronica all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . L'iscrizione al Concorso avviene a mezzo e-mail nella quale va presentata domanda, indicato il nominativo del concorrente o del capogruppo, nel caso di partecipazione in gruppo, ed il suo recapito con indirizzo postale e numero telefonico. Alla stessa casella di posta potranno essere indirizzati i quesiti tecnici e no: i chiarimenti, anche in forma sintetica, saranno trasmessi a tutti i concorrenti entro il 6 dicembre 2017. Tutti gli elaborati previsti e richiesti ai termini del regolamento, dovranno pervenire via e-mail all'indirizzo email suddetto, entro le ore 12.00 del giorno 31 marzo 2018. Il bando è pubblicato dal 6 maggio 2017 sul sito associazioneemmarossi.org, entro il 6 ottobre 2017 occorre iscriversi al Concorso. Il 30 aprile 2018 è invece prevista la conclusione dei lavori della Commissione Giudicatrice.