Il pianeta informatico "sbarca" nella BSM
PDF Stampa
Venerdì 12 Febbraio 2010

Comodo. Facile. Conveniente. Sicuro. Queste le quattro parole-cardine su cui è stato costruito il nuovo servizio di internet banking BSMWEB (www.bmswebsm) presentato il 9 febbraio all’interno della Sala Conferenze dell’Ente Cassa di Faetano: una piattaforma – a disposizione del cliente 24 ore su 24 per sette giorni alla settimana – che permette di effettuare la maggior parte delle operazioni allo sportello, facendo risparmiare tempo e denaro. Il progetto – interamente di proprietà della Banca di San Marino – permette di svolgere le operazioni abituali e i bonifici esteri, con l’interfaccia swift, sempre in massima sicurezza, anche grazie al-l’applicazione di un doppio livello di protezione. Oltre ai codici di accesso tradizionali infatti, è stato introdotto un dispositivo elettronico “BSM Key”, uno strumento che permette l’autenticazione delle disposizioni senza l’uso della firma digitale. BSMWEB utilizza il sistema Verisign, leader mondiale tra le aziende di certificazione delle trasmissioni on line e la crittografia digitale. Oltre alle normali operazioni, la clientela potrà controllare i tassi e le condizioni in essere sul proprio conto corrente, il dossier titoli e le deleghe bancarie automatizzate, verificando lo stato e il pagamento di ogni singola utenza in tempo reale. Sempre nel segno della privacy: i server con tuti i dati e le informazioni sui conti sono custoditi all’interno dei locali della banca di San Marino e l’assistenza viene fornita dal personale del Gruppo. “BSMWEB – ha spiegato il Presidente Fausto Mularoni – è frutto di circa un anno di lavoro, ed è un prodotto all’avanguardia. Banca di San Marino, sempre sensibile ai problemi ambientali e promotore della sostenibilità nel territorio, ha introdotto, contestualmente all’internet banking anche l’opzione ‘Zero carta’: tutti i documenti, le contabili e gli estratti conto potranno essere visualizzati e scaricati dal portale, limitando così l’impatto ambientale generato dalla stampa delle comunicazioni cartacee ma ancor più generando un contenimento dei costi, diretti e indiretti, che l’operatività cartacea comporta”. Il Direttore generale di BSM Vincenzo Tagliaferro si è inoltrato nello specifico: “Primo pregio della piattaforma, è il fatto di essere espandibile: BSMWEB non è fermo, ma mi muove a seconda delle esigenze del mondo bancario”. Uno sportello complesso, che non si limita a vendere servizi finanziari e prodotti bancari, ma che vuole essere anche una vetrina per i prodotti sammarinesi. Tra le iniziative che BSM ha in cantiere, le ricariche telefoniche Prima, Wind, Vodafone, 3 e Tim, a cui si aggiungerà una servizio di news finanziarie.

Scudo oltre i 4,7 miliardi

A latere della presentazione della nuova piattaforma, Tagliaferro ha aggiornato anche i numeri relativi allo scudo fiscale: “Ad oggi lo ‘scudo’ ha drenato dalle banche sammarinesi circa 4,7 milierdi di euro. E BSM incide su questa cifra per circa il 13,5%. Il nostro istituto, sebbene acciaccato, è uscito in piedi dalla tempesta perfetta orovocata sia dallo scudo che dagli attacchi mediatici”. Nel frattempo si attende la decisione di Bankitalia di autorizzare gli istituti del Titano a partecipare al sistema di compensazione italiano (Bi-rel).

Alessandro Carli