Rimini Fiera, tutta la dolcezza dell’innovazione
PDF Stampa
Venerdì 31 Gennaio 2014

 

di Alessandro Carli

 

Sold out, e file interminabili sia agli ingressi che sulla strada che porta a Rimini Fiera, sede, sino al 24 gennaio, di Sigep e Rhex. Code meritate, viste le novità che hanno illuminato la manifestazione: la torta più piccola del mondo, il gusto di gelato dedicato alla star televisiva delle teen-ager Violetta, i cocktail da leccare, il gelato di pane e quello che sposa il sushi, la statua a grandezza naturale di Papa Francesco interamente in cioccolato.

Senza dimenticare Buddy Valastro, il celebre ‘boss delle torte’, protagonista del reality televisivo in onda in Italia su Real Time. “E’ incredibile l’entusiasmo che mi ha accolto – ha detto – in questo salone meraviglioso nel quale tanti pasticceri propongono la loro arte. Sono sorpreso, non mi aspettavo un ambiente così caloroso e professionale, sono felice di essere qui a Rimini e in Italia. Noi siamo una famiglia italo americana, viviamo negli States, ma il nostro cuore resta qui. Il mio dolce preferito? La cassata siciliana”.

Ma c’è stato spazio anche per le parole più istituzionali.

“Si tratta di un evento dinamico – ha rimarcato il Presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni – e fortemente orientato all’internazionalizzazione, e di questo siamo orgogliosi. Sigep riesce a coniugare ad altissimo livello la genialità creativa dei grandi maestri all´innovazione delle imprese fornitrici”.

Il Ministro dello sviluppo economico Flavio Zanonato, intervenuto il giorno del taglio del nastro (il 18 gennaio), ha parlato di eccellenza: “E’ la manifestazione più importante in campo internazionale per la gelateria, e la principale vetrina europea per il dolciario e la panificazione. L’Italia si distingue in questo settore: abbiamo prodotti che non si possono imitare per qualità, ingredienti, sapienza che deriva da secoli di esperienza, ma anche straordinari impianti e attrezzature che permettono di realizzare prodotti eccellenti”.

Un’eccellenza che fa rima anche con il Titano. A partire dalla sammarinese Lorella Orioli, che si è aggiudicata il titolo di “Miss Tagliatella”: la “sfoglina” ha vinto il concorso che si è tenuto nel padiglione di Nip – Nazionale italiana pizzaioli durante Rhex, l’evento di Rimini Fiera dedicato all’alimentazione fuori casa.

I padiglioni della fiera di Rimini però hanno ospitato anche tre realtà imprenditoriali locali: Passepartout, Leagel e La Sfinge Etichette.

Siamo andati a raccogliere le loro parole.

 

Passepartout

 

L’azienda sammarinese ha portato in fiera le proprie soluzioni gestionali per imprese e professionisti. “Grazie a ‘Passepartout Menu’ – esordisce Corinna Ghiotti, responsabile dello stand – siamo in grado di offrire un servizio a 360 gradi. Si tratta di uno strumento completo per la riso stazione, studiato per soddisfare al meglio le esigenze di tutte le attività del settore food & beverage. Molto più semplice di un punto cassa. Permette di gestire il servizio con velocità e precisione, tenere sotto controllo le scorte e il magazzino, fidelizzare i clienti, sorvegliare e analizzare l’andamento delle attività”.

Pratico e veloce, ‘Passepartout Menu’ è lo strumento ideale per la presa e l’invio delle comande tramite tablet e smartphone.

 

Leagel


Nello stand di Leagel - oggetto di attenzione anche della troupe televisiva di Mediaset - ci accoglie Monica Leardini, una delle titolari dell’impresa del Titano, impegnata dall’inizio degli anni ’90 nel settore dei semilavorati per la gelateria e la pasticceria.

La novità del 2013 – e che di certo troverà ulteriori conferme quest’anno – si chiama “Fruitube”. Ed è la stessa titolare a spiegarci di cosa si tratta. “A maggio del 2013 abbiamo ‘lanciato’ un nuovo prodotto, fatto di frutta fresca naturale. E’ un ghiacciolo che ha una consistenza morbida, e che è stato declinato in gusti piuttosto diversi: dalla frutta alla verdura. Una sana e gustosa merenda perché contiene tanta frutta, ricco di vitamine e sali minerali e zero grassi. Lo scorso anno, in tutto il mondo, sono stati venduti un milione di ‘Fruitube’. E per il 2014 proporremo nuovi gusti”.

 

La Sfinge Etichette


L’azienda di Acquaviva, attiva sui mercati dal 1987, si occupa di etichette adesive e dà lavoro a 12 persone. “Abbiamo partecipato alla fiera di Rimini – racconta Riccardo Riccardi – per aprirci a nuovi mercati. Si tratta di un evento a respiro internazionale, molto interessante per creare contatti e potenziali percorsi di forniture”. La Sfinge Etichette si avvale della collaborazione dei principali produttori mondiali di materiali autoadesivi come ad esempio Ritrama e Avery Dennison. Ad oggi lavora, tra gli altri, con Amarcord, Babbi, Vim e Prep.