Il Ministro Enzo Amendola a Radio 24: “Un crisi senza logica”
PDF Stampa
Giovedì 14 Gennaio 2021

"Quando si apre una crisi al buio gli esiti sono sempre incerti. Non c'è una logica, perché io non trovo una logica in una crisi dettata da accuse di immobilismo gettando il Paese nell'instabilità". Lo afferma il ministro degli Affari europei, Enzo Amendola, a Radio 24 rispondendo alla domanda se c'è un'alternativa a Giuseppe Conte o meno. "Mi sembra abbastanza illogico questo punto di vista, quindi oggi ci troviamo in una situazione di grande incertezza, è evidente". Amendola ha inoltre detto che non si sente di escludere completamente il voto proprio perché "gli esiti sono tutti incerti. Gli esiti sono incerti - ha proseguito - perché è ovvio che un governo deve avere una maggioranza solida in Parlamento, che le forze politiche che esprimono un presidente del Consiglio devono lavorare a testa bassa per parte di quelle che sono le emergenze che vive il Paese".

 

"PD UNITO INTORNO AL PRESIDENTE CONTE"


"L'unica realtà adesso è che c'è un'unità intorno al presidente Giuseppe Conte e su questo noi intendiamo andare avanti". Così il ministro degli Affari europei, Enzo Amendola, a 24Mattino su Radio 24 rispondendo alla domanda su un eventuale sostegno da parte del Pd a un governo con un presidente del consiglio diverso da Conte nel caso l'esito della crisi arrivasse a questo. "L'ha detto il segretario del Partito, lo hanno detto tutti gli autorevoli esponenti, ne discuteremo anche questa mattina - ha proseguito il ministro a Radio 24. Quello che noi vogliamo fare è dare sicurezza al Paese in una fase che è abbastanza critica per gli effetti ancora del Covid. Questa crisi ci ha preso proprio nel momento peggiore, quindi noi il messaggio che diamo è di solidità, non di incertezza, che sarebbe l'elemento su cui viene a mancare la fiducia dei cittadini".

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online