Sepang Round, De Angelis ottiene il suo miglior risultato della stagione
PDF Stampa
Lunedì 16 Maggio 2016

 

La seconda gara del Malaysian Round della Superbike ha visto Alex De Angelis ottenere il suo miglior risultato della stagione. Per il pilota del Team Iodaracing, quella di domenica è stata una gara migliore rispetto a quella di sabato, quando non ha finito la corsa.

La gara della Superbike ha preso il via ancora sotto la pioggia, ma non intensa come quella che ha fatto ritardare la partenza della Supersport. In condizioni di bagnato, il pilota del Team Iodaracing, che partiva dalla quinta linea, ha fatto del suo meglio per non perdere di vista i piloti davanti, riuscendo a rimanere in un unico gruppo. Con il passare dei giri, De Angelis si è dimostrato particolarmente efficace nel gestire la moto sul bagnato, riuscendo a lottare con Michael Van Der Mark e con Tom Sykes, girando sui tempi del gruppetto di testa. Con il pilota olandese della Honda, De Angelis ha battagliato sino all'ultimo dei sedici giri previsti per la Superbike, terminando in settima posizione.

Al termine del Malaysian Round, la classifica piloti vede e Alex De Angelis in quattordicesima posizione con 41 punti.

Il Team Iodaracing tornerà nuovamente in pista il 27 maggio per le prove libere dell'UK Round a Donington Park.

ALEX DE ANGELIS #15 – SEPANG ROUND – RACE2 – SETTIMO – "Correre in queste condizioni di bagnato a Sepang a me piace molto, qui vinsi una gara in Moto2, sempre sotto la pioggia nel 2012. Questa volta è andata molto bene per aver portato a casa il mio miglior risultato della stagione. L'unico piccolo dispiacere riguarda il fatto di essere partito tredicesimo, se così non fosse stato, senza rischiare molto e guadagnando quelle poche posizioni dall'inizio forse sarebbe finita ancora meglio la mia gara. Ora comunque mi accontento di questo piazzamento ottenuto in una gara difficile e molto lunga. Voglio ringraziare la squadra perché durante tutto il week end mi hanno aiutato a cercare un set up giusto. Ci stiamo avvicinando alla condizione ideale, ma ancora non guido come vorrei e spero di farlo presto. Con Van Der Mark abbiamo duellato molto, passandoci a vicenda per molte volte. Molti sono stati anche sorpassi cattivi, tutti molto puliti perché non ci siamo mai toccati, speriamo di continuare a fare questo spettacolo anche nelle prossime gare".

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online