Pescara 2015: Bombini e Galli show, ancora un bronzo per San Marino
PDF Stampa
Mercoledì 02 Settembre 2015

 

Due ore e venti minuti di gioco, tre set, due tie break, uno dei quali terminato 12-10: ce l'hanno messa davvero tutta Alvise Galli e Nicolò Bombini per portarsi a casa un bronzo che definire meritato è riduttivo. Sono loro, diventati l'idolo incontrastato dello Stadio del Mare di Pescara, a conquistare la seconda medaglia sammarinese ai Mediterranean Beach Games, dopo quella conquistata un paio di ore prima dalle ragazze.

Rispetto alla finale femminile, quella di doppio maschile è sicuramente più avvincente, un susseguirsi di emozioni e di continui ribaltamenti di fronte. Una maratona interminabile, che alla fine premia i due portacolori biancazzurri.

Il primo set vede i titani subito avanti, ma ben presto la Grecia fa valere la sua maggiore esperienza e dal 2-2 riacciuffato dai sammarinesi, si porta avanti fino al 5-2, un risultato che lasciava presagire una resa veloce dei titani. Ma Nicolò Bombini e Alvise Galli avevano già dato prova domenica sera contro Cipro di non temere avversari più esperti e quotati e, con giocate spettacolari, si riportano sotto fino al 4-5, ma poi la Grecia ha una reazione d'orgoglio e si porta a casa il set per 6-4.

Il secondo vede i biancazzurri rispondere punto a punto alla coppia greca, fino al 6-6. Si va al tie break, dove Bombini e Galli, incitati da tutto lo Stadio del Mare, vincono 12-10.

Si va dunque al terzo set. La Grecia, dopo aver ceduto il primo game ai sammarinesi, prende le redini del gioco e vola velocemente al 4-1. Ma i biancazzurri sono testardi e non ne vogliono proprio sapere di vedersi sfuggire la medaglia. Lottano su ogni palla e alla fine si portano avanti sul 6-5. La Grecia segna il 6-6 e per la seconda volta si va al tie break: 7-1 San Marino, il bronzo è dei titani. L'emozione dei due ragazzi è incontenibile.

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online