San Marino, una riflessione bioetica per abbattere gli stereotipi culturali
PDF Stampa
Mercoledì 09 Ottobre 2013

 

SAN MARINO - E' in fase di completamento il progetto di Legge Quadro sulla Disabilità, figlio del documento redatto dal Comitato di Bioetica Sammarinese, sul solco della Convenzione Onu ratificata nel 2008 da San Marino. Una Legge Quadro per l'assistenza, l'inclusione sociale e i diritti delle persone con disabilità. Un testo che affonda le radici nei diritti umani oltre ogni discriminazione. Ne hanno parlato in conferenza stampa il Segretario alla Sanità Francesco Mussoni ed il Segretario all'Istruzione Giuseppe Maria Morganti. La proposta di Legge Quadro sulla Disabilità, che verrà presentata in Consiglio Grande e Generale entro l'anno, è frutto del gruppo di lavoro al quale va riconosciuto meritorio impegno, e può ora avvalersi del prezioso contributo di questo documento in tema di inclusione, di cura, di istruzione e di inserimenti protetti in ambito lavorativo. La convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità ha cambiato il quadro di riferimento, passando da un'ottica di assistenza sanitaria ad una di diritti umani, abbattendo così l'idea di disabilità. "La proposta di Legge Quadro sulla Disabilità introduce elementi innovativi - ha sottolineato il Segretario Morganti - che richiederanno confronto e riflessione, ma porteranno San Marino ad una eccellenza". "Anche questo progetto di Legge va ad integrare il progetto San Marino Capitale della Salute e dello Sviluppo Sostenibile, perché la tutela dei diritti è alla base di uno Stato in Salute" ha concluso il Segretario Mussoni.