Disoccupazione e prepensionamenti a San Marino, ecco il decreto (pdf)
PDF Stampa
Martedì 14 Maggio 2013

SAN MARINO - Disposizioni straordinarie sulle indennità di disoccupazione, accesso al trattamento previdenziale anticipato, pensione ordinaria di vecchiaia anticipata, modifica al trattamento retributivo per l’inserimento lavorativo, indennità economica per sopravvenuta inabilità alla mansione specifica, sono alcuni degli interventi previsti dal Decreto del 13 maggio 2013 n.53, illustrati oggi alla stampa dai Segretari di Stato per la Sanità Mussoni, e per il Lavoro, Belluzzi.

La finalità è quella di sostenere le persone in difficoltà, spiega Mussoni, non lasciando indietro nessuno, mentre si fanno provvedimenti per lo sviluppo economico.

Gli “Interventi urgenti in materia di ammortizzatori sociali e di trattamento previdenziale temporaneo” frutto delle due Segreterie, fissa precisi criteri per usufruire delle opportunità in esso previste, così da evitare – precisa Belluzzi - di dare contributi a pioggia a beneficio magari di chi non ne ha reale bisogno.

L’attenzione è per chi ha perso gli ammortizzatori sociali, per chi è inabile al lavoro per motivi di salute, per chi ha compiuto 57 anni di età e ne ha 40 di contribuzione (o 35, con disincentivi) e, avendo perso il lavoro dopo il 31 dicembre 2009 senza aver avuto occasioni di reimpiego, voglia andare in pensione anticipatamente.

Sono una sessantina in tutto le persone che al momento risultano interessate al provvedimento, di cui 12 quelle orientate al prepensionamento.

In tempi brevi, ha aggiunto il Segretario Iro Belluzzi, vorremmo arrivare a provvedimenti sul fondo straordinario di solidarietà per garantire chi non rientra nella casistica prevista dal decreto d’urgenza n. 53.

La normalizzazione dei rapporti con l’Italia – ha aggiunto il Segretario di Stato – sta arrivando a un reale approdo e a collaborazioni attive. Nel prossimo Consiglio porteremo il provvedimento contenente un pacchetto di incentivi per le aziende. Possiamo e vogliamo tornare ad essere interessanti per gli investitori. La crisi continua ad essere presente, sono 1048 i disoccupati in senso stretto. Dobbiamo rilanciare la nostra economia attraverso l’internazionalizzazione. Oggi ho presentato anche le linee guida del primo step per la riforma del mercato del lavoro, per riequilibrare gli ammortizzatori sociali e dare nuove chances ai giovani.

Nei prossimi giorni i Segretari di Stato Mussoni e Belluzzi illustreranno ancora la portata del provvedimento in modo dettagliato ai fini di una esatta conoscenza dei suoi contenuti.

 

 

IL TESTO DEL DECRETO

 

Fixing online

 

speciale 70 anni ANIS 1


Clicca sull'immagine per leggerlo online